Il 73% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Weekly outlook

La settimana a venire: Posti di lavoro negli Stati Uniti; decisione sui tassi della Banca del Canada; risultati di Broadcom

Il rapporto sui posti di lavoro negli Stati Uniti di venerdì dovrebbe mostrare che a maggio sono state aggiunte 350.000 libri paga non agricole, sostenendo i piani della Fed per ulteriori aumenti dei tassi d'interesse al fine di contenere l'inflazione. 

In una settimana relativamente tranquilla per gli utili societari, si attendono gli aggiornamenti di Hewlett-Packard, Dr Martens e Broadcom.

EVENTO PRINCIPALE:

Mercoledì - Decisione sui tassi della Banca del Canada  

Dopo aver trascorso la maggior parte del primo trimestre a rimandare l'aumento dei tassi d'interesse, la Banca del Canada ha finalmente deciso di farlo in aprile, portando il tasso d'interesse principale all'1% dallo 0,5%, in un contesto di calo della disoccupazione e di aumento dell'inflazione. La banca centrale ha inoltre annunciato che avrebbe terminato l'acquisto di titoli di Stato entro il 25th aprile. Questo era del tutto prevedibile, visto che la Federal Reserve avrebbe aumentato i tassi di un importo simile poche settimane dopo e che non c'erano molti segnali di una riduzione delle pressioni inflazionistiche. 

Negli ultimi numeri dell'IPC l'inflazione canadese è salita al 6,8%, il livello più alto dal 1990. Con un tasso di disoccupazione anch'esso basso, pari al 5,2%, è probabile che la decisione della Bank of Canada di questa settimana preveda un ulteriore inasprimento della politica monetaria. 

Con la probabilità che la Fed si decida ad aumentare i tassi di interesse di 50 punti percentuali a giugno la Banca del Canada dovrà come minimo adeguarsi a tale misura questa settimana. Oppure potrebbe essere tentata di assumere una posizione più dura e di fare 75 pb per avvicinare i tassi a quelli considerati neutrali. 

ALTRI EVENTI PRINCIPALI (30 MAGGIO-03 GIUGNO):

LUNEDÌ 30 MAGGIO

Nessun annuncio importante.

 

MARTEDI 24 MAGGIO 

Indice dei prezzi al consumo dell'UE (maggio)

Con l'IPC dell'UE attualmente al livello record del 7,4% e i prezzi core a meno della metà, pari al 3,5%, si è detto che l'inflazione nell'eurozona si sta stabilizzando. Questa opinione sembra pericolosamente sbagliata se si considera quanto sta accadendo con l'IPP: gli ultimi dati tedeschi hanno raggiunto un nuovo massimo storico all'inizio del mese. 

Inoltre, la BCE sta iniziando a preparare i mercati per un possibile rialzo dei tassi di 25 punti percentuali nella riunione di luglio in risposta a questa impennata dell'inflazione, ma è dubbio che una mossa così piccola possa essere utile quando i tassi sono già negativi a -0,5%. 

L'IPC è già molto più alto in altre parti dell'UE, con punte del 18,8% in Estonia e del 16,8% in Lituania. La Francia, invece, ha un valore basso, pari al 4,8%, a causa del tetto imposto dal governo ai prezzi dell'energia. Si prevede che l'IPC dell'UE raggiunga un nuovo record del 7,6%. 

HP Inc T2 risultati

L'impennata delle vendite di computer negli ultimi due anni ha aiutato le azioni HP che hanno toccato un massimo storico in aprile dopo che è stato rivelato che Warren Buffett aveva acquisito una partecipazione di 4,2 miliardi di dollari nell'azienda. HP ha cercato di acquisire nuove attività dopo aver accettato di comprare il produttore di accessori audio e video -  Poly - per 1,7 miliardi di dollari. In occasione dell'ultimo aggiornamento commerciale, HP ha registrato un fatturato netto di 17 miliardi di dollari, di cui la maggior parte proveniente dalle vendite di sistemi personali, che comprendono laptop e desktop, pari a 12,2 miliardi di dollari. 

Le vendite di stampanti sono state leggermente deludenti, con un calo del 23%. HP ha inoltre dichiarato di voler abbandonare la Russia, pur offrendo una prospettiva ottimistica, aggiornando le previsioni per l'intero anno a 4,28 dollari per azione. Per il secondo trimestre, la previsione per gli utili è compresa tra 1,02 e 1,08 dollari per azione. Questo continua ad essere il consenso del mercato, che attualmente si attesta a 1,05 dollari per azione, ma le continue interruzioni della catena di approvvigionamento e l'aumento dei costi rappresentano una chiara minaccia per la capacità dell'azienda di soddisfare queste aspettative. 

MERCOLEDÌ 01 GIUGNO

Decisione sui tassi della Banca del Canada

Vedi evento principale, sopra.

Dr Martens risultati annuali

Quando Dr Martens è stata quotata in borsa nel gennaio 2021, c'era ottimismo sul fatto che questo avrebbe dato il via a un anno positivo per le IPO sul mercato londinese. Dopo i primi guadagni iniziali, questo ottimismo si è rivelato un po' fuori luogo. È vero che i ricavi annuali sono migliorati costantemente rispetto ai 672 milioni di sterline del 2020, salendo a 773 milioni di sterline nel 2021, ma gli utili al netto delle imposte sono scesi del 52% a 35,7 milioni nel 2021. Gran parte di questo calo è dovuto alle spese legate all'IPO, pari a 80,5 milioni di sterline. 

Alla fine dell'anno fiscale precedente, il management aveva espresso ottimismo sulla possibilità di pagare un dividendo nell'anno fiscale successivo. Nonostante ciò, le azioni hanno perso lentamente terreno dopo aver raggiunto un massimo superiore a 500 pence all'inizio del 2021. All'inizio di gennaio, Permira ha venduto un altro 6,5% della sua partecipazione nell'azienda, riducendola al 37% con l'aspettativa di poterla ridurre ulteriormente. Sebbene sarebbe facile attribuire la colpa della debolezza del prezzo delle azioni ai problemi di vendita, anche le prospettive macroeconomiche non hanno aiutato. Come tutti i rivenditori al dettaglio, l'azienda sta affrontando le interruzioni della catena di approvvigionamento e l'aumento dei costi, con le restrizioni di blocco in Vietnam che hanno colpito le sue strutture. Anche gli arretrati nei porti non sono stati d'aiuto, e i prezzi delle sue merci probabilmente aumenteranno in linea con i costi altrove. Questo potrebbe rappresentare una sfida per gli obiettivi di fatturato. 

Quando la società ha presentato il bilancio a gennaio, i ricavi da inizio anno erano pari a 676,9 milioni di sterline, ostacolati da un primo trimestre debole, mentre per l'intero anno si prevedeva un fatturato di 907,5 milioni di sterline, con un aumento del 17%. Si tratta di un ostacolo elevato, visti i numeri della fine del terzo trimestre, in cui le azioni sono scambiate ai minimi storici di 175 pence all'inizio di maggio e sono scese di oltre il 50% da un anno all'altro.       

GIOVEDI 02 GIUGNO

Broadcom T2 risultati

Un'altra società che ha tratto vantaggio dalla carenza di chip è Broadcom. Le azioni sono scivolate rispetto ai massimi storici dell'anno scorso, anche se le perdite sono state più modeste rispetto a quelle di altri produttori come Nvidia. Broadcom è un'azienda molto più diversificata di un normale produttore di chip, non solo produce componenti per iPhone e apparecchiature industriali, ma possiede anche un'attività di data center e servizi software.

Alla fine del primo trimestre Broadcom ha registrato un utile di 8,39 dollari per azione su un fatturato di 7,7 miliardi di dollari, battendo le aspettative sia sulla linea superiore che su quella inferiore. Per il secondo trimestre, l'azienda ha anche alzato la propria guidance a 7,9 miliardi di dollari di fatturato, anche se da quell'aggiornamento le azioni hanno faticato e all'inizio del mese hanno toccato i minimi di sei mesi. 

La scorsa settimana Broadcom ha annunciato di essere in trattative per l' acquisizione della società di cloud VMware, come parte di una strategia volta a ridurre la sua dipendenza dall'aumento dei ricavi dei semiconduttori che, secondo il CEO di Broadcom Hock Tan, non durerà a causa dell'aumento della capacità produttiva del mercato. Gli utili del secondo trimestre dovrebbero attestarsi a 8,3 dollari per azione.

 

 

VENERDÌ 27 MAGGIO

Libri paga non agricole degli Stati Uniti (maggio) 

C'è molta incertezza sulla tenuta dell'economia statunitense quando si tratta di alcuni numeri di fondo. La forte contrazione della produzione economica nel 1° trimestre non sembra alterare le dinamiche del mercato del lavoro, che sta lottando con livelli di partecipazione deboli. La debolezza dei tassi di partecipazione contrasta con gli oltre 11 milioni di posti di lavoro vacanti. Ad aprile sono stati aggiunti 428k nuovi posti di lavoro e anche il dato di marzo è stato rivisto al ribasso a 428k, il che rappresenta una bella simmetria.

Il tasso di disoccupazione è rimasto stabile al 3,6% e non si prevede che questa tendenza migliori nei numeri delle buste paga di maggio. La creazione di posti di lavoro dovrebbe rallentare a 350k, mentre la disoccupazione dovrebbe scendere al 3,5%. Nessuno di questi numeri dovrebbe fare molta differenza su scala più ampia, tuttavia la crescita dei salari potrebbe offrire indizi sul ritmo di inasprimento delle banche centrali. Se la crescita dei salari continuerà a non essere soddisfacente, il calendario di inasprimento della banca centrale potrebbe perdere parte della sua urgenza.   

PMI dei servizi europei (maggio) 

I recenti dati PMI, soprattutto quelli provenienti dall'Europa, hanno rapidamente perso credibilità, almeno per quanto riguarda i numeri principali, quando si tratta di valutare la tenuta o meno delle economie di Francia, Germania e Regno Unito. In termini di economia generale, è evidente che la crescita economica è in difficoltà in tutto il blocco e anche nel Regno Unito. Eppure, guardando i numeri del PMI, si sarebbe tentati di pensare che tutto vada bene. Niente di più sbagliato: l'aumento dei prezzi dell'energia e le interruzioni della catena di approvvigionamento pongono sfide significative alle imprese, grandi e piccole. I PMI dei servizi di questa settimana dovrebbero tutti rallentare rispetto ai numeri che abbiamo visto in aprile, che erano tutti nella fascia media dei 50 per Regno Unito, Germania e Francia. I PMI in Cina sembrano ancora peggiori, con sondaggi privati che si attestano sulla metà dei 30 punti.     

Calendario utili

LUNEDÌ 30 MAGGIO RISULTATI
Nessun annuncio importante  
MARTEDI 31 MAGGIO RISULTATI
Ambarella (US) Q1
B&M European Value Retail (UK) Risultati annuali
Hewlett Packard Enterprise (US) Q2
HP Inc (US) Q2
Kirkland's (US) Q1
Pennon Group (UK) Risultati annuali
Salesforce (US) Q1
Victoria's Secret (US) Q1
MERCOLEDÌ 01 GUIGNO RISULTATI
C3.ai (US) Q4
Chewy (US) Q1
Dr. Martens (UK) Risultati annuali
NetApp (US) Q4
PVH (US) Q1
Semtech (US) Q1
Veeva Systems (US) Q1
GIOVEDI 02 GIUGNO RISULTATI
Asana (US) Q1
Broadcom (US) Q2
Hormel Foods (US) Q2
Lands' End (US) Q1
Okta (US) Q1
SecureWorks (US) Q1
Toro (US) Q2
VENERDÌ 03 GIUGNO RISULTATI
Nessun annuncio importante  

Gli annunci dell'azienda sono soggetti a modifiche. Tutti gli eventi elencati sopra sono corretti al momento della scrittura.


CMC Markets è un fornitore di servizi di sola esecuzione. Queste informazioni (che contengano o meno opinioni) hanno solo scopo informativo e non tengono conto delle circostanze o degli obiettivi personali dell'utente. Nessuna delle informazioni contenute in questo documento è (o dovrebbe essere considerata) una consulenza finanziaria, di investimento o di altro tipo su cui si può fare affidamento. Nulla nei documenti costituisce una raccomandazione da parte di CMC Markets o dell'autore secondo cui un particolare investimento, titolo, transazione o strategia d'investimento sia adatto a una particolare persona. I materiali non sono stati preparati in conformità con i requisiti di legge volti a promuovere l'indipendenza della ricerca di mercato degli investimenti. Sebbene non sia espressamente vietato a noi trattare prima di fornire questo materiale, non cerchiamo di trarne profitto prima della sua diffusione.

I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 73% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.