I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.
Weekly outlook

La settimana prossima: Inflazione statunitense; IPC dell'UE, risultati di Adobe

L'inflazione è di nuovo il tema della settimana, con gli Stati Uniti, il Regno Unito e l'Unione Europea che annunceranno i dati relativi all'indice dei prezzi al consumo (CPI) per il mese di agosto. Giovedì, un giorno dopo la pubblicazione dei dati CPI di agosto del Regno Unito, la Banca d'Inghilterra avrebbe dovuto aumentare nuovamente i tassi d'interesse nel tentativo di rallentare l'inflazione, ma la Banca ha rinviato la decisione al 22 settembre dopo la morte della Regina Elisabetta II. Nel frattempo, in una settimana tranquilla per quanto riguarda i guadagni delle aziende, si attendono gli aggiornamenti della società di software statunitense Adobe.

EVENTI PRINCIPALI:

Martedì - IPC statunitense (agosto)  

A luglio l'IPC statunitense è sceso dal 9,1% all'8,5%, facendo ipotizzare che la Federal Reserve potrebbe iniziare a rallentare il ritmo del suo ciclo di rialzo dei tassi, con l'obiettivo di iniziare a tagliarli nel 2023. Poiché la Federal Reserve si trova nel periodo di blackout pre-FOMC fino alla riunione del 21st settembre, la lettura dell'IPC di questa settimana potrebbe offrire indizi sull'eventualità di un rialzo dei tassi di 50 pb in quella riunione o di un'altra mossa di 75 pb. Secondo alcuni, un'altra pubblicazione relativamente mite dell'IPC potrebbe far propendere la Fed per l'opzione più morbida di un rialzo dei tassi di 50 pb, che sembrerebbe essere la linea d'azione più logica. Tuttavia, se la Fed intende rimanere fedele alla sua visione di un tasso di finanziamento compreso tra il 3,5% e il 4%, la prossima settimana dovrà essere coraggiosa e attuare un altro aumento dei tassi di 75 punti percentuali, a prescindere dall'IPC di questa settimana. Dopo la riunione della prossima settimana, la Fed avrà solo altre due occasioni quest'anno per aumentare i tassi. Le probabilità sembrano favorire un rialzo di 75 punti percentuali, soprattutto se si vuole convincere i mercati che la banca centrale statunitense è seriamente intenzionata a ridurre l'inflazione su una "base sostenibile".

ALTRI EVENTI PRINCIPALI (12 SETTEMBRE-16 SETTEMBRE):

LUNEDÌ 12 SETTEMBRE

Nessun annuncio importante.

MARTEDÌ 13 SETTEMBRE

IPC statunitense (agosto)

Vedi evento principale, sopra.

MERCOLEDÌ 14 SETTEMBRE  

CPI del Regno Unito

Già a marzo era sempre più evidente (vista la direzione dei prezzi delle materie prime in quel periodo) che l'IPC principale nel Regno Unito avrebbe probabilmente raggiunto il 10% entro l'estate. Già in primavera erano state sollevate preoccupazioni sul fatto che la Banca d'Inghilterra fosse in ritardo nel ciclo di rialzo dei tassi. Non è stata una sorpresa vedere che la Banca d'Inghilterra ha raggiunto questa cifra di riferimento a luglio - la prima volta che l'inflazione è stata così alta dall'inizio degli anni '80. Il dato ha anche messo in evidenza le carenze della Banca d'Inghilterra quando si tratta di rispettare il suo mandato in materia di inflazione, con la banca centrale un po' troppo cauta. Ancora una volta, sono stati i prezzi dei generi alimentari a guidare i guadagni, mentre anche i prezzi della benzina hanno avuto un ruolo importante, nonostante i recenti cali. Anche i prezzi core sono saliti bruscamente al 6,2%, il che è probabilmente più preoccupante e significa che la Banca d'Inghilterra dovrà aumentare i tassi di altri 50 punti percentuali questa settimana, con la possibilità che ne arrivino altri entro la fine dell'anno.

GIOVEDÌ 15 SETTEMBRE

Vendite al dettaglio negli Stati Uniti (agosto)

La resistenza dei consumatori statunitensi di fronte alla contrazione dei redditi disponibili è stata piuttosto notevole quest'anno. I prezzi elevati dei generi alimentari e dell'energia sembrano aver avuto un effetto limitato sulla disponibilità dei consumatori statunitensi a spendere denaro. Le vendite al dettaglio statunitensi sono state positive ogni singolo mese di quest'anno, a parte un modesto -0,1 a maggio. Se l'aumento dei prezzi sta scoraggiando la spesa dei consumatori, non è immediatamente evidente nei numeri che abbiamo visto finora quest'anno.A luglio, le vendite al dettaglio statunitensi sono rimaste invariate, mentre giugno è stato rivisto al ribasso allo 0,8%. Il mercato del lavoro statunitense ha continuato ad aggiungere posizioni nei dati mensili sulle buste paga e non c'è motivo di supporre che questo trend positivo delle vendite al dettaglio non continui, soprattutto alla luce del forte calo dei prezzi della benzina registrato nelle ultime settimane, che ha portato anche a un rimbalzo della fiducia dei consumatori. Le aspettative sono per un aumento dello 0,3% delle vendite al dettaglio. C'è una nota di cautela: la fiducia dei consumatori è fragile e il credito al consumo si è impennato. Il credito al consumo sta alimentando questa ripresa delle vendite al dettaglio?

Adobe T3 risultati

Le azioni di Adobe hanno toccato i minimi di due anni all'indomani dei risultati del secondo trimestre, ma sono comunque riuscite a rimbalzare ai massimi di quattro mesi in agosto, nonostante il declassamento della guidance per l'intero anno. Nelle settimane successive al report, le azioni si sono allontanate dai picchi di agosto e hanno ceduto i guadagni. Il fatturato del secondo trimestre è stato di 4,39 miliardi di dollari, con un aumento del 14% su base annua, mentre gli utili sono stati di 3,35 centesimi di dollari per azione. La previsione di fatturato per il terzo trimestre è stata abbassata a 4,43 miliardi di dollari, al di sotto delle aspettative di 4,52 miliardi di dollari, e la previsione per l'intero anno è di 17,65 miliardi di dollari, in calo rispetto ai 17,9 miliardi di dollari. Il motivo del declassamento è l'incertezza delle prospettive economiche, unita al ritiro dell'azienda dai mercati russo e ucraino. Gli utili dovrebbero attestarsi a 3,33 centesimi di dollari per azione.

VENERDÌ 16 SETTEMBRE

Vendite al dettaglio in Cina (agosto)

L'insistenza del governo cinese nell'attenersi alla sua politica di zero covid probabilmente agirà da freno sull'economia cinese nel corso del resto dell'anno. Da quando, in aprile, sono state allentate alcune delle restrizioni più onerose sul covid, abbiamo assistito a una ripresa della spesa dei consumatori, anche se da una base piuttosto bassa. Dopo i deboli numeri di aprile e maggio, a giugno si è registrato un aumento del 3,1%, che però è rallentato al 2,7% a luglio, quando il terzo trimestre è iniziato lentamente. Dopo l'uscita di questi numeri, il governo cinese ha ridimensionato le aspettative di crescita complessiva dell'economia cinese per l'anno in corso, affermando che l'obiettivo del 5,5% è ormai un'aspirazione. È probabile che la fiducia dei consumatori sia rimasta debole nel mese di agosto, con varie chiusure isolate nelle città intorno a Pechino, mentre la chiusura totale di Chengdu non avrà aiutato. Le aspettative per le vendite al dettaglio di agosto dovrebbero essere positive, ma con i casi di covirus che iniziano ad aumentare di nuovo con l'arrivo del freddo, è improbabile che le vendite al dettaglio registrino un rimbalzo abbastanza forte da placare le preoccupazioni su ulteriori sofferenze in arrivo. Le aspettative sono per un aumento del 3,1%, un aumento modesto rispetto al 2,7% registrato a luglio. La produzione industriale dovrebbe rimanere invariata al 3,8%. 

IPC dell'UE (agosto)

I recenti dati flash hanno registrato un altro record per l'IPC dell'UE, che è salito al 9,1%, mentre i prezzi core sono aumentati del 4,3%. Ciò ha spinto la BCE ad attuare il secondo rialzo dei tassi consecutivo la scorsa settimana, questa volta di 75 pb, spingendo tutti e tre i tassi principali in territorio positivo per la prima volta dal 2014. L'aumento dei prezzi negli ultimi due mesi è stato piuttosto sorprendente se si considera che a maggio eravamo all'8,1%. Si teme che la situazione non sia finita qui, con un'inflazione PPI di oltre 3 volte superiore, il che fa pensare che i prezzi resteranno alti ancora per molto tempo.

Calendario utili

LUNEDÌ 12 SETTEMBRE RISULTATI
Abcam (UK) Risultati semestrali
Braze (US) T2
Kape Technologies (UK) Risultati semestrali
Matrix Service (US) T4
MP Evans (UK) Risultati semestrali
Ocean Power Technologies (US) T1
Oracle (US) T1
Planet Labs PBC (US) T2
Rent the Runway (US) T2
MARTEDI 13 SETTEMBRE RISULTATI
Churchill China (UK) Risultati semestrali
Core & Main (US) T2
Fevertree Drinks (UK) Risultati semestrali
Innovage (US) T4
Ocado (UK) T3
Oxford Nanopore Technologies  (UK) Risultati semestrali
Smart Metering Systems  (UK) Risultati semestrali
Trustpilot Group (UK) Risultati semestrali
MERCOLEDÌ 14 SETTEMBRE RISULTATI
Central Asia Metals (UK) Risultati semestrali
Dunelm (UK) Risultati annuali
ITM Power (UK) Risultati annuali
LightPath Technologies (US) T4
Pan African Resources (UK) Risultati annuali
Pharos Energy (UK) Risultati semestrali
Redrow (UK) Risultati annuali
Ricardo (UK) Risultati annuali
Tullow Oil (UK) Risultati semestrali
GIOVEDI 15 SETTEMBRE RISULTATI
Adobe (US) T3
DFS Furniture (UK) Risultati annuali
Gresham House (UK) Risultati semestrali
Hilton Food (UK) Risultati semestrali
Kier (UK) Risultati annuali
MJ Gleeson (UK) Risultati annuali
Oxford Biomedica (UK) Risultati semestrali
Renishaw (UK) Risultati annuali
THG (UK) Risultati semestrali
Wickes (UK) Risultati semestrali
VENERDÌ 16 SETTEMBRE RISULTATI
Nessun annuncio importante  

Gli annunci dell'azienda sono soggetti a modifiche. Tutti gli eventi elencati sopra sono corretti al momento della scrittura.


CMC Markets è un fornitore di servizi di sola esecuzione. Queste informazioni (che contengano o meno opinioni) hanno solo scopo informativo e non tengono conto delle circostanze o degli obiettivi personali dell'utente. Nessuna delle informazioni contenute in questo documento è (o dovrebbe essere considerata) una consulenza finanziaria, di investimento o di altro tipo su cui si può fare affidamento. Nulla nei documenti costituisce una raccomandazione da parte di CMC Markets o dell'autore secondo cui un particolare investimento, titolo, transazione o strategia d'investimento sia adatto a una particolare persona. I materiali non sono stati preparati in conformità con i requisiti di legge volti a promuovere l'indipendenza della ricerca di mercato degli investimenti. Sebbene non sia espressamente vietato a noi trattare prima di fornire questo materiale, non cerchiamo di trarne profitto prima della sua diffusione.

Prima di partire...

Prova il trading di CFD sulla nostra innovativa piattaforma con un conto demo. Gratis e senza rischi con un capitale virtuale a partire da 10.000€.

cmc-mobile-trading-app