Europa

I mercati azionari sono in territorio positivo verso la chiusura.

Il rapporto sui non farm payroll USA ragionevolmente positivo, unito al costante ottimismo che circonda i colloqui sul commercio tra Stati Uniti e Cina, ha aiutato i mercati azionari. Il rapporto sull'occupazione negli Stati Uniti non sconvolgerà i piani in termini di politica monetaria della Federal Reserve e data la mancanza di notizie negative dall'Europa oggi, il sentiment è stato sostenuto.

Le azioni di GVC sono in leggero rialzo questo pomeriggio dopo che la società ha annunciato un aumento dell'8% dei ricavi netti di gioco del trimestre. I giochi online continuano ad essere i protagonisti, con un aumento delle entrate del 17% e questo ha contribuito a compensare il fatturato piatto del Regno Unito come su base annua. L'azienda è fiduciosa di ottenere ricavi a due cifre quest'anno, nonostante la stretta alla regolamentazione delle scommesse a quota fissa nel Regno Unito. Per controbilanciare l'ambiente normativo più severo nel Regno Unito, la società si è espansa negli Stati Uniti e quella strada avrà probabilmente un ruolo più importante negli affari negli anni a venire. Il titolo è in calo dall'inizio del 2019, ma se potesse mantenersi oltre il 504 pence, potrebbe spingere in ulteriore rialzo.

Le azioni Stagecoach sono scese oggi dopo che Jefferies ha tagliato le prospettive per il titolo da "hold" a "underperform" e il target di prezzo è stato abbassato a 125 pence da 140.

Funding Circle ha confermato che chiuderà i suoi fondi incentrati sui finanziamenti per le piccole e medie imprese. Il gruppo ha dichiarato di aver consultato gli azionisti e ha deciso di interrompere l'investimento in nuovi "credit asset" e di avviare il processo di rimborso del capitale. Un aumento dei tassi di insolvenza negli Stati Uniti ha portato a rendimenti inferiori del previsto. La società lancerà due nuovi prodotti nel Regno Unito e intende concentrarsi maggiormente sul lato istituzionale del business.

Stati Uniti

I principali indici stanno spingendo  in rialzo sulla scia dei risultati contrastanti del non farm payroll.

Le nuove buste paga per il mese di marzo sono state di 196.000 unità, superando la previsione di 180.000 e la lettura di febbraio è stata rivista a 33.000 dai 20.000 inizialmente pubblicati. Il tasso di disoccupazione si è mantenuto stabile al 3,8% - soddisfacendo le previsioni.

I dati sui salari non sono stati così buoni. La crescita media dei salari su base annua si è raffreddata al 3,2% dal 3,4% e su base mensile la crescita è stata dello 0,1%, in netto calo rispetto allo 0,4% di febbraio. Nel complesso, è stato un buon rapporto. Se non altro, giustifica l'intenzione della Fed di mantenere i tassi di interesse in sospeso per il breve termine e il report non è stata così negativo da scuotere la fiducia degli investitori nell'economia degli Stati Uniti.

Forex

Il dollar index ha visto un balzo della volatilità sulla scia del rapporto sull'occupazione negli Stati Uniti. Si è trattato di un aggiornamento neutrale dal punto di vista del biglietto verde. È probabile che la banca centrale statunitense manterrà la propria politica invariata sulla scia di questi dati e il dollaro USA potrebbe mantenere il suo appeal di fronte all'incertezza che avvolge sia la sterlina che l'euro.

EUR/USD non si è mosso molto oggi. La produzione industriale tedesca è cresciuta dello 0,7%, un bel cambio rispetto al pessimo dato sugli ordinativi industriali e al report PMI manifatturiero annunciato questa settimana.

GBP/USD è in rosso mentre l'incertezza Brexit incombe sulla sterlina. Il governo del Regno Unito chiederà all'UE una proroga della scadenza per Brexit e vorrebbe che la data di uscita venga posticipata fino al 30 giugno, d'altra parte, Bruxelles è desiderosa di offrire al Regno Unito un'estensione di un anno. USD/CAD è salita dopo il rapporto sui posti di lavoro negli Stati Uniti e l'aggiornamento sul mercato del lavoro canadese leggermente debole. A marzo, c'è stata una perdita di 7200 posti di lavoro, mentre si prevedeva un incremento di 1000 e ciò ha aggravato la debolezza del dollaro canadese.

Materie Prime

L'oro è stato spinto in leggero ribasso in scia al rapporto sui non farm payroll negli Stati Uniti. Il metallo ha subito un calo a metà marzo e anche se il prezzo si è stabilizzato, ha faticato a recuperare il livello di  1300. Una rottura al di sotto di 1 276 dollari potrebbe aprire la strada a ulteriori perdite.

Oggi il petrolio è in rialzo dato che la produzione in calo dall'OPEC ha messo sotto pressione il mercato energetico. Il mese scorso, l'output OPEC è diminuito di 570.000 barili al giorno a 30,23 milioni di barili al giorno nel corso del mese, il più basso in oltre quattro anni. L'ottimismo generale sui rapporti commerciali tra Stati Uniti e Cina ha aiutato anche la domanda.

---------------------------------------------------------------------------------

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 04/04/2019

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.