Entrando nei dettagli della trimestrale dep primo trimestre del 2019 pubblicata il 2 maggio, una nuvola di incertezza sembra gravare sul prezzo delle azioni dei Lloyds [LLOY].

I numeri deludenti del quarto trimestre non sono stati di buon auspicio per il nuovo anno e un concorrente come Royal Bank of Scotland [RBS] ha anch'essa fornito una guidance molto ribassista sui suoi risultati del primo trimestre una settimana prima. Il prezzo delle azioni Lloyds non è l'unico indicatore di una performance traballante. Come previsto, le pressioni dell'industria hanno messo a dura prova i profitti. Lloyds hanno registrato entrate per 4,4 miliardi di sterline, che, pur aumentando del 2% rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente, sono ancora per circa 200 milioni di sterline al di sotto rispetto alle previsioni. Nel frattempo, il margine di interesse si è avvicinato al 3%. L'amministratore delegato Antonio Horta-Osorio ha incolpato gli stessi fattori del suo omologo Ross McEwan di Rbs: le pressioni competitive del mercato, in particolare i mutui e l'esitazione per gli investimenti aziendali prima della Brexit.

[NUMBERDIV][NUMBER]1.2[UNIT]%[/UNIT][/NUMBER]LA DISCESA DEL TITOLO LLOYDS NELLA SEDUTA DOPO LA TRIMESTRALE[/NUMBERDIV]

Mentre le azioni di RBS sono crollate del 4,3% overnight a seguito dei risultati deludenti, il prezzo delle azioni di Lloyds ha tenuto abbastanza bene, limitando il calo all'1,2% nella seduta dopo la pubblicazione della trimestrale e al 2,8% da quel momento. Con un P/E trailing poco sotto 11x, l'azione rimane sostanzialmente più a buon mercato rispetto ai 18 di RBS - e l'allentamento dei requisiti di capitale ha bruciato l'immagine dei Lloyds di una banca solida e redditizia agli occhi degli analisti.

Performance a 1 anno delle azioni Lloyds, CMC Markets, 14 maggio 2019

Fortunatamente, le notizie di 24 ore prima della trimestrale secondo cui le autorità di regolamentazione avevano abbassato i requisiti di riserva di capitale per la banca, liberando potenzialmente denaro extra per i dividendi, hanno fornito un sostegno in occasione di un aggiornamento altrimenti contrastante. Il sentiment degli investitori e degli analisti è stato sostenuto dalla decisione della Prudential Regulation Authority (PRA) di tagliare l'ammontare di capitale "accantonato" che Lloyds deve mantenere come un "buffer per i rischi sistemici", cosa che a sua volta consente ora al board di avere come un coefficiente patrimoniale target a livello di gruppo del 12,5%, inferiore rispetto all'originario 13%.

 

Altri buyback all’orizzonte?

Il CFO George Culmer è rimasto deliberatamente vago quando gli è stato chiesto cosa avrebbe fatto la banca con il capitale in eccesso. "Questa sarà una decisione per il consiglio che prenderà alla fine dell'anno", ha detto. Tuttavia ha escluso un cambiamento nella politica dei dividendi ordinari. L'aspettativa comune per gli analisti è che il denaro sarà indirizzato a un altro round di riacquisti di azioni, continuando il programma di riacquisto da 1,75 miliardi di dollari lanciato a marzo. Le stime variano in merito alle dimensioni e ai tempi; Ian Gordon di Investec ha scritto in una nota che si aspetta un riacquisto da 1 miliardo di sterline da annunciare nel febbraio 2020, mentre Gary Greenwood di Shore Capital ha stimato che il capitale extra sia tra 1,9 e 2,4 miliardi di sterline e ha previsto un buyback da 1,5 miliardi nel 2020 .

Market cap

£42.66bn

PE ratio (trailing)

10.97

EPS (trailing)

5.50

Operating margin (trailing)

34.50%

Lloyds dati finanziari chiave, Yahoo finance, 14 May 2019

Non in questa vita

Al di là degli eventi accidentali, c'è anche l'impulso all'immagine dei Lloyds di fronte alle incerte prospettive macroeconomiche per la Gran Bretagna. "Questo è il primo esempio in cui possiamo affermare che una delle grandi banche quotate del Regno Unito abbia effettivamente ridotto il suo fabbisogno di capitale, dopo diversi anni di revisioni al rialzo", ha scritto Shore's Greenwood. Culmer ha voluto sottolineare in modo marcato durante la conference call del primo trimestre: "L'unica strada per i cambiamenti di capitale è stata sempre al rialzo, quindi è importante per sè sia in termini quantitativi, ma anche per il valore simbolico che se gestisci la tua attività puoi invertire la direzione. "

"Questo è il primo esempio in cui possiamo affermare che una delle grandi banche quotate del Regno Unito abbia effettivamente ridotto il suo fabbisogno di capitale, dopo diversi anni di revisioni al rialzo"- Gary Greenwood, investment analyst at Shore Capital

 

Il prezzo delle azioni dei Lloyds era di 61,15 pence al 10 maggio, in calo dell'8% rispetto all'anno precedente, ma ancora in rialzo del 17% dall'inizio di gennaio. Dividendi e buyback definiscono il titolo una "cash-cow" nelle parole di Laith Khalaf di Hargreaves Lansdown, nonostante la "storia familiare" di una "solida performance, leggermente guastata da alcuni voci straordinarie". Il consiglio di amministrazione ha mantenuto invariati gli obiettivi per l'intero anno e gli analisti ritengono che non siano inverosimili, nonostante i venti contrari e la periodica zavorra rappresentata da voci straordinarie. "È difficile vedere rivali che abbiano una combinazione di un'esposizione leggera ai rischi di mercato e un'esposizione strutturata verso il mercato UK", ha scritto Ken Odeluga di City Index. Nel frattempo, Gordon di Investec ha scritto: "Non crediamo che qualsiasi altra banca del FTSE 100 esistente raggiungerà un rendimento del 14,6% sul capitale tangibile nel corso della nostra vita", come Lloyds intende fare quest'anno.

Fonte : CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 14/05/2019

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento Le informazioni riguardanti le passate