La performance del prezzo delle azioni della Boeing negli ultimi anni è stata a dir poco maestosa, con guadagni davvero forti da quando il presidente Trump è stato eletto a novembre 2016, con le azioni in rialzo di oltre il 150%.

Nell'ultimo aggiornamento degli utili, la società ha registrato per la prima volta più di 100 miliardi di dollari di entrate annuali, adottando al contempo una previsione forte per il 2019 con utili fino a 20 dollari per azione.

La sua divisione che produce aeroplani commerciali ha consegnato l'anno scorso 806 nuovi veicoli, un numero  record con l'aspettativa che il 2019 avrebbe potuto essere ancora migliore, con un massimo di 900 velivoli attesi, con la Cina che si aspettava fosse un mercato chiave, mentre la divisione difesa ha mostrato una crescita decente con un numero significativo di contratti vinti dal Pentagono, compresi 13,7 miliardi di dollari di nuovi contratti alla fine del terzo trimestre.

Gli eventi recenti relativi ai due incidenti dei modelli 737 MAX 8 potrebbero minare alla radice quelle previsioni, tuttavia il danno finora è stato piuttosto limitato, con le azioni che sono distanti solo del 15% rispetto ai loro massimi storici più recenti.

La decisione delle varie autorità aeronautiche cinesi, australiane, di Singapore, del Regno Unito e di alcune autorità dell'aviazione dell'Unione Europea testimoniano un'emorragia di fiducia a proposito della sicurezza degli aereomobili cosa che rende ancora più inspiegabile la posizione dell'Autorità Federale dell'Aviazione (FAA) sta ha preso posizione affermando che ha piena fiducia nella sicurezza dell'aeromobile, sollevando la prospettiva che la politica possa giocare un ruolo. Rimane ancora oscuro il motivo per cui i due aerei si sono schiantati nel modo in cui lo hanno fatto, ma rimane sconcertante che la FAA debba essere così dogmatica, nel momento in cui un ente rispettato come l'Aviazione Vivile Britannica ha vietato il sorvolo di tutti i 737 MAX 8 sullo spazio aereo del Regno Unito, a causa delle preoccupazioni sulla sicurezza.

Alcuni parlamentari americani stanno già esprimendo inquietudine sulla posizione della FAA, che in qualche misura è discutibile visto che è praticamente vietato volare da qualsiasi parte in Europa e in Asia, per come stanno le cose ora, ma comunque la riluttanza della FAA ad agire solleva domande sul perché insiste nel volersi distinguere dai suoi pari nel resto del mondo.

La vendita di 737 MAX 8 è una componente chiave per le prospettive di crescita dell'azienda per il 2019 e si prevede che contribuisca fino al 30% dei profitti dell'azienda. Data l'attuale mancanza di fiducia nell'aeromobile, mentre i paesi si allineano nella decisione di mantenere gli aerei a terra, è probabile vedere quella percentuale significativamente ridotta.

Se l'incertezza si trasformasse in una cancellazione di ordini, i problemi di Boeing potrebbero andare di male in peggio, nel caso in cui la causa degli incidenti non venga identificata e risolta rapidamente. Per come stanno le cose, le azioni di Airbus sono nettamente salite a causa dei problemi di Boeing con le azioni ai massimi storici e in aumento di oltre il 3% rispetto a venerdì scorso, in previsione di ulteriori ordini per il loro modello A320.

I passeggeri stanno già esprimendo la preoccupazione di salire su questi 737 e se questo si traducesse in trasferimenti verso compagnie aeree che non usano questi velivoli, le preoccupazioni relative agli ordini annullati potrebbero aumentare ulteriormente, e vedere ulteriori perdite di prezzo delle azioni verso l'area di 300 dollari e i minimi l'anno scorso.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 13/03/2019

--------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.