I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.
Weekly outlook

La settimana a venire: PCE USA, inflazione dell'eurozona; risultati di Nike

L'inflazione è di nuovo sotto i riflettori, con la lettura del PCE statunitense per il mese di maggio prevista per giovedì e la stima dell'IPC dell'eurozona per il mese di giugno che verrà pubblicata venerdì. 

La vendita al dettaglio e i beni di consumo sono i temi degli utili aziendali della settimana, con Walgreens e Nike che dovrebbero annunciare i loro ultimi risultati.  

EVENTO PRINCIPALE:

Giovedì - US Core PCE (maggio)  

L'inatteso cambio di rotta della Federal Reserve sui rialzi dei tassi sulla scia degli ultimi dati sull'IPC sembra suggerire che la banca centrale sia meno preoccupata della sua misura principale di riferimento, il PCE core, e più preoccupata delle aspettative di inflazione. Sebbene il balzo dell'IPC di maggio all'8,6% non sia gradito, altri indicatori dell'inflazione hanno dimostrato che potremmo essere vicini a un picco. La recente tendenza dei numeri dell'IPP ha visto un rallentamento delle pressioni inflazionistiche, mentre il deflatore core ha raggiunto un picco a febbraio al 5,3%, scendendo al 4,9% in aprile. Una storia simile si è verificata per il PCE core, che è scivolato al 6,3% in aprile dal 6,6% di marzo. Un ulteriore ammorbidimento dei dati di maggio di questa settimana potrebbe segnalare un cambiamento nel pensiero del mercato circa la tempistica di un ulteriore inasprimento della Fed dopo la riunione di luglio, soprattutto se i dati dovessero risultare più deboli del previsto.  

ALTRI EVENTI PRINCIPALI (27 GIUGNO-01 LUGLIO):

LUNEDÌ 27 GIUGNO

Nike risultati T4

Dai massimi storici di novembre, il prezzo delle azioni Nike ha subito un calo significativo. La principale difficoltà è stata quella di soddisfare la domanda, mentre la chiusura delle attività in Russia e Ucraina ha probabilmente compromesso i risultati del quarto trimestre. Nel terzo trimestre l'azienda ha registrato un fatturato di 10,87 miliardi di dollari, che ha contribuito a generare profitti per 1,4 miliardi di dollari o 0,87 dollari per azione, battendo le aspettative di 0,71 dollari per azione. Il mercato nordamericano si è rivelato il fattore principale che ha portato a numeri migliori del previsto. Tuttavia, a causa di problemi di inventario, l'azienda non è stata in grado di ottenere i risultati sperati, sebbene i suoi stabilimenti in Vietnam siano ora pienamente operativi dopo le interruzioni dovute a Covid nel secondo trimestre. L'azienda non ha offerto previsioni per il resto dell'anno a causa della crescente incertezza sugli eventi in Europa orientale e in Cina, dove è probabile che abbia risentito delle chiusure di Shanghai e Pechino. I livelli delle scorte nel terzo trimestre sono stati relativamente alti a causa delle continue interruzioni della catena di approvvigionamento e sono aumentati del 15% rispetto a un anno fa, attestandosi a 7,7 miliardi di dollari. Si prevede che questi livelli rimarranno elevati, anche se Nike dà la priorità alla vendita dei suoi prodotti direttamente ai consumatori e non ai grossisti. Gli utili del quarto trimestre dovrebbero attestarsi a 0,85 dollari per azione.

MARTEDI 28 GIUGNO

Nessun annuncio importante.

MERCOLEDÌ 29 GIUGNO

PIL statunitense T1 (finale)

La pubblicazione finale del PIL del 1° trimestre di questa settimana non dovrebbe aggiungere molto alla nostra conoscenza complessiva dell'economia statunitense. Sappiamo già che nel 1° trimestre ha subito una forte contrazione del -1,5%, nonostante la buona tenuta dei consumi personali. Il motivo principale della cattiva performance è stato il forte calo del commercio, che ha contribuito a una flessione del -3,2%, mentre le scorte hanno registrato un calo del -0,8% a causa di un'interruzione della catena di approvvigionamento. Gli acquisti sono stati anticipati al 4° trimestre, con conseguente accumulo di scorte nel 1° trimestre. Non si prevedono cambiamenti significativi nei dati finali di questa settimana, con il PCE core trimestrale che dovrebbe attestarsi al 5,1%. Si cercheranno anche prove di un rallentamento della spesa dei consumatori in seguito alla compressione del costo della vita. I dati sulla spesa personale di maggio saranno pubblicati il 30th giugno e si prevede un rallentamento dallo 0,9% di aprile allo 0,7%. Questi numeri potrebbero essere più bassi se i recenti numeri delle vendite al dettaglio sono una guida, dove abbiamo visto un calo del -0,3%, il primo calo nell'anno delle vendite al dettaglio negli Stati Uniti.

GIOVEDI 30 GIUGNO

US Core PCE (maggio) 

Vedi evento principale, sopra.

Walgreens risultati T3

Nonostante sia in prima linea nello sforzo vaccinale degli Stati Uniti in termini di test e somministrazione di vaccini Walgreens ha faticato a far crescere i ricavi nel corso degli anni. Dal 2019, quando i ricavi annuali hanno raggiunto il record di 136,87 miliardi di dollari, la crescita si è arrestata. Se da un lato la pandemia può essere in parte imputata a questo fenomeno, a causa della chiusura dei negozi fisici, dall'altro le stime indicano ancora un'attività che sembra destinata a faticare nel prossimo futuro. Nel secondo trimestre le vendite totali sono salite del 3% a 33,8 miliardi di dollari, mentre gli utili sono stati di 883 milioni di dollari, pari a 1,02 dollari per azione, leggermente inferiori alle aspettative. Nel tentativo di riposizionarsi in un'azienda sanitaria, Walgreens ha versato 5,2 miliardi di dollari a VillageMD, un'azienda di cure primarie che sta aprendo cliniche all'interno dei negozi Walgreens. Ciò consentirà ai medici di redigere le prescrizioni all'interno dei negozi. L'azienda ha anche cercato di scorporare l'attività di Boots nel Regno Unito, ipotizzando un prezzo di circa 7 miliardi di sterline. All'inizio del mese una combinazione di Apollo Global e Reliance Industries ha presentato un'offerta di 5 miliardi di sterline per l'operazione Boots nel Regno Unito, anche se ci sono altre parti interessate. Con l'attuale stato di turbolenza dei mercati, gli ostacoli a un accordo di tale prezzo sono significativi. Anche il governo britannico potrebbe essere coinvolto, data l'importanza delle filiali Boots per l'infrastruttura sanitaria del Regno Unito. Con oltre 2.200 filiali e i vari problemi che affliggono i medici di base e gli ospedali, qualsiasi chiusura di filiali potrebbe essere controversa se l'accordo dovesse andare in porto. Gli utili dovrebbero attestarsi a 0,93 dollari per azione.   

VENERDÌ 01 LUGLIO

IPC UE (giugno)

Con l'aumento dell'inflazione già in primo piano in Europa e con la BCE che non ha ancora iniziato il proprio ciclo di rialzo dei tassi, l'IPC di giugno di questa settimana tornerà a concentrare l'attenzione sulla prossima riunione del consiglio direttivo della BCE a luglio. L'inflazione ha già raggiunto il livello record mentre i prezzi core sono meno della metà (3,8%). Con i tassi di interesse ancora ai minimi storici di -0,5%, le richieste di un aumento dei tassi oltre i 25 pb si faranno più forti se i dati dell'IPC di questa settimana mostreranno ulteriori aumenti. I prezzi dei generi alimentari e dell'energia continuano a costituire la maggior parte delle pressioni al rialzo sui bilanci dei consumatori e, con i prezzi alla produzione in molti paesi dell'eurozona ben al di sopra del 30%, il rischio per l'IPC rimane chiaramente verso un aumento dei prezzi, soprattutto con l'euro così debole. 

PMI manifatturiero globale (giugno)

L'aumento dei prezzi dell'energia, le interruzioni della catena di approvvigionamento e le chiusure in Cina hanno limitato l'attività economica a livello globale negli ultimi mesi. Nonostante queste limitazioni, l'attività manifatturiera è riuscita a tenere ragionevolmente bene nelle misure PMI. Tuttavia, hanno anche dipinto una falsa narrativa quando si tratta di attività economica più ampia, in particolare per quanto riguarda alcune aree di produzione come le vendite di auto, che sono state deboli.In Europa si prevede un ulteriore indebolimento dell'attività in Germania, Francia, Italia e Spagna, mentre anche l'economia statunitense dovrebbe mostrare segni di rallentamento alla luce della recente debolezza delle indagini Empire e Philadelphia Fed. Dovremmo anche prestare attenzione all'attività economica cinese, vista la recente debolezza dovuta a blocchi e restrizioni. L'industria cinese sta iniziando a tornare a un accenno di normalità?

Calendario utili

LUNEDÌ 27 GUIGNO RISULTATI
Concentrix (US) T2
Jefferies Financial Group (US) T2
Nike (US) T4
Polar Capital Holdings (UK) Risultati annuali
MARTEDI 28 GUIGNO RISULTATI
Biffa (UK) Risultati annuali
Enerpac Tool Group (US) T3
IG Design Group (UK) Risultati annuali
Progress Software (US) T2
Roivant Sciences (US) T4
Wise (UK) Risultati annuali
MERCOLEDÌ 29 GUIGNO RISULTATI
Barnes & Noble Education (US) T4
B&M European Value Retail (UK) T1
General Mills (US) T4
MillerKnoll (US) T4
Moonpig Group (UK) Risultati annuali
Paychex (US) T4
GIOVEDI 30 GUIGNO RISULTATI
Accsys Technologies (UK) Risultati annuali
Acuity Brands (US) T3
AO World (UK) Risultati annuali
Constellation Brands  (US) T1
Simply Good Foods (US) T3
Walgreens Boots Alliance (US) T3
VENERDÌ 31 LUGLIO RISULTATI
Nessun annuncio importante  

Gli annunci dell'azienda sono soggetti a modifiche. Tutti gli eventi elencati sopra sono corretti al momento della scrittura.


CMC Markets è un fornitore di servizi di sola esecuzione. Queste informazioni (che contengano o meno opinioni) hanno solo scopo informativo e non tengono conto delle circostanze o degli obiettivi personali dell'utente. Nessuna delle informazioni contenute in questo documento è (o dovrebbe essere considerata) una consulenza finanziaria, di investimento o di altro tipo su cui si può fare affidamento. Nulla nei documenti costituisce una raccomandazione da parte di CMC Markets o dell'autore secondo cui un particolare investimento, titolo, transazione o strategia d'investimento sia adatto a una particolare persona. I materiali non sono stati preparati in conformità con i requisiti di legge volti a promuovere l'indipendenza della ricerca di mercato degli investimenti. Sebbene non sia espressamente vietato a noi trattare prima di fornire questo materiale, non cerchiamo di trarne profitto prima della sua diffusione.