I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.
Weekly outlook

La settimana a venire: Decisione sui tassi della Fed; risultati tecnologici USA; IPC UE

Preparati a una settimana ricca di risultati aziendali. Qui di seguito, diamo un'occhiata ad alcuni dei nomi più importanti che comunicheranno i risultati nei prossimi giorni, tra cui le banche del Regno Unito (Lloyds, Barclays, NatWest), i giganti della tecnologia degli Stati Uniti (Apple, Microsoft, Alphabet, Amazon, Meta) e altri ancora. 

I trader interessati ai mercati statunitensi dovrebbero prepararsi a una settimana intensa di annunci economici, poiché la Fed si prepara ad aumentare i tassi di interesse di circa 75 punti base. Inoltre, avremo la prima lettura del PIL del secondo trimestre degli Stati Uniti.

EVENTI PRINCIPALI:

Mercoledì - Riunione dei tassi della Federal Reserve 

È abbastanza certo che la Federal Reserve aumenterà nuovamente i tassi questa settimana di altri 75 punti base, ma ora la domanda è: cosa succederà a settembre, e vedremo 50 o altri 75 punti base? I dati più recenti sull'inflazione CPI negli Stati Uniti hanno registrato un nuovo balzo a giugno, raggiungendo il 9,1%, ma ora stiamo assistendo a segnali che indicano che l'economia statunitense sta iniziando a rallentare bruscamente in alcune aree. Per il momento, possiamo aspettarci che la Fed sottolinei la necessità di tenere sotto controllo l'inflazione. Tuttavia, sembra esserci la preoccupazione di non voler esagerare, anche se l'aumento inaspettatamente forte dell'IPC ha fatto temere che il FOMC possa muoversi di 100 punti percentuali questa settimana. Una mossa aggressiva di 100 punti percentuali non è affatto da escludere, ma è diventata meno probabile dopo che due dei membri più falsi della Fed (Christopher Waller e il presidente della Fed di St. Louis James Bullard) hanno fatto marcia indietro, affermando che 75 punti percentuali restano la loro opzione preferita. Ciò ha provocato un modesto calo del dollaro USA, che all'inizio del mese ha brevemente toccato i massimi di 20 anni. Un altro fattore che ha pesato sul dollaro è stato un sondaggio sulle aspettative d’inflazione più debole del previsto, che è sceso a un minimo di un anno del 2,8%, suggerendo che potremmo essere vicini a un picco d’inflazione. 

Giovedì - Apple T3 risultati  

La scorsa settimana Apple ha sorpreso i mercati annunciando di voler rallentare le assunzioni e le spese in vista del 2023 a causa delle prospettive economiche sempre più incerte. Non c'è dubbio che Apple, insieme a molte altre aziende, stia affrontando prospettive economiche incerte a causa di varie interruzioni della catena di approvvigionamento, nonché delle chiusure forzate di Covid in Cina. Ad aprile Apple ha dichiarato che questi problemi potrebbero costare fino a 8 miliardi di dollari nel terzo trimestre, mentre è probabile che anche la sospensione delle vendite in Russia abbia avuto un impatto. Nel secondo trimestre Apple ha nuovamente registrato un forte fatturato di 97,3 miliardi di dollari, di cui 50,57 miliardi per gli iPhone, 19,82 miliardi per i servizi e 10,43 miliardi per i prodotti Mac. I profitti sono stati di 1,52 centesimi di dollari per azione, pari a 25 miliardi di dollari e l'azienda ha autorizzato 90 miliardi di dollari di riacquisto di azioni. Come accade ormai da diversi trimestri, Apple si è rifiutata di fornire indicazioni per il terzo trimestre, ma le aspettative sono di un fatturato di 83 miliardi di dollari e di un utile di 1,15 centesimi di dollari per azione.

ALTRI EVENTI PRINCIPALI (25 LUGLIO-29 LUGLIO):

LUNEDÌ 25 LUGLIO

Nessun annuncio importante.

MARTEDI 26 LUGLIO

Microsoft T4 risultati

È stato un trimestre indifferente per le azioni Microsoft per quanto riguarda i risultati di fine anno, e un anno record per i ricavi. I ricavi annuali alla fine del terzo trimestre sono stati pari a 146,5 miliardi di dollari, il che potrebbe indicare che Microsoft potrebbe vedere i ricavi annuali avvicinarsi al livello di 200 miliardi di dollari per la prima volta in assoluto - si tratterebbe di un aumento del 18,6% rispetto all'anno scorso. Il fatturato del terzo trimestre è sceso leggermente a 49,36 miliardi di dollari dopo il record del secondo trimestre, anche se i profitti sono stati migliori del previsto, con 2,22 centesimi di dollari per azione.

L'informatica personale ha registrato un fatturato di 14,52 miliardi di dollari, grazie alle buone vendite di Windows 11 e Xbox, mentre l'attività di cloud intelligente, che comprende Azure, ha generato un fatturato di 19,1 miliardi di dollari. Questo settore è stato uno dei principali motori di fatturato negli ultimi due anni e probabilmente rimarrà un'area di crescita fondamentale. Nel quarto trimestre dell'anno scorso, questo segmento ha generato 17,38 miliardi di dollari, con un aumento del 51% rispetto all'anno precedente, e il segmento del cloud intelligente sembra destinato a rappresentare il 50% del fatturato complessivo. Per quanto riguarda la guidance, Microsoft ha dichiarato di aspettarsi un fatturato record di 52,4 miliardi di dollari, ma questa cifra è stata recentemente abbassata a 51,94 miliardi di dollari. Il motivo principale sembra essere la preoccupazione per gli effetti del cambio e la forza del dollaro USA. Gli utili dovrebbero attestarsi a 2,30 centesimi di dollari per azione.

Alphabet T2 risultati

È stato un anno difficile per i titoli tecnologici, anche se il peggio sembra essere passato. Negli ultimi 3 mesi le azioni di Alphabet hanno avuto un andamento laterale. Con il completamento dello split azionario, sarà interessante vedere se c'è un nuovo appetito per le azioni a questi livelli. I numeri del Q1 non sono stati troppo deludenti, nonostante la mancanza dei ricavi pubblicitari di YouTube, che hanno contribuito per 500 milioni di dollari. La pubblicità costituisce ancora la maggior parte dei guadagni dell'azienda, mentre i ricavi dei servizi sono stati inferiori alle aspettative, attestandosi a 61,47 miliardi di dollari. Tuttavia, i ricavi totali hanno superato le aspettative, salendo a 68,01 miliardi di dollari, mentre i margini operativi si sono attestati al 30%. Il mercato chiave della pubblicità sarà probabilmente il principale protagonista, in quanto le aziende riducono la spesa pubblicitaria in risposta al rallentamento dell'economia. L' attività cloud di Google è stata un'area di crescita fondamentale, con un mercato cloud globale totale che ha raggiunto i 126 miliardi di dollari nel primo trimestre. Google spera di ottenere una grossa fetta di questa cifra, insieme a Microsoft e Amazon, i tre grandi attori del mercato. Gli utili dovrebbero attestarsi a 26,50 centesimi di dollari per azione.

MERCOLEDÌ 27 LUGLIO

Riunione dei tassi della Federal Reserve

Vedi eventi principali, sopra.

Meta Platforms T2 risultati

L'andamento delle azioni di Meta è stato scioccante quest'anno, con un calo di oltre il 50% rispetto ai massimi storici dello scorso anno. A febbraio le azioni sono crollate in seguito al calo del numero di utenti attivi giornalieri e mensili, nonché alle varie modifiche alla privacy di Apple che hanno iniziato a colpire i ricavi. Il fatturato del primo trimestre è stato di 27,91 miliardi di dollari, anche se i profitti sono stati leggermente migliori con 2,72 centesimi di dollari per azione. Il ricavo medio per utente è stato leggermente migliore del previsto, pari a 9,54 centesimi di dollari per azione, mentre gli utenti attivi giornalieri sono risultati superiori alle aspettative, pari a 1,96 miliardi. Gli utenti attivi mensili sono invece diminuiti a 2,94 miliardi. Per il trimestre in corso, Meta ha dichiarato di aspettarsi un miglioramento dei ricavi tra i 28 e i 30 miliardi di dollari, mentre gli investitori dovrebbero aspettarsi un calo degli utenti attivi mensili a causa della perdita della base di utenti in Russia. Anche le prospettive normative in Europa sono destinate a rimanere difficili. Gli utili dovrebbero attestarsi a 2,56 centesimi di dollari per azione.

GIOVEDI 28 LUGLIO

PIL statunitense

Gli Stati Uniti sono già in recessione tecnica? Questa settimana lo scopriremo con la prima iterazione del PIL del 2° trimestre. Nel 1° trimestre l'economia statunitense si è contratta del -1,6%, soprattutto a causa di un forte calo del commercio netto che ha contribuito a una flessione del -3,2%. Le scorte hanno registrato un calo dello 0,8% a causa delle interruzioni della catena di approvvigionamento e degli acquisti anticipati nel 4° trimestre, che hanno portato a un forte accumulo di scorte nel 1° trimestre. Non è probabile che questo si ripeta nel T2 e quindi dovremmo assistere a una ripresa, ma ciò non significa che ci si possa aspettare un forte rimbalzo. Con il mercato del lavoro che sembra ancora resistente e la spesa dei consumatori che rimane ragionevolmente stabile nonostante le pressioni sul costo della vita, le aspettative sono per una crescita del PIL dello 0,9%, trainata principalmente dai consumi personali e da un certo rimbalzo delle scorte.       

Apple T3 risultati

Vedi eventi principali, sopra.  

Amazon T2 risultati

Le azioni di Amazon hanno subito un brusco calo dopo aver rivelato i numeri del primo trimestre alla fine di aprile. La ragione del calo è stata una previsione di ricavi per il Q2 inferiore alle attese. Nel primo trimestre i ricavi hanno superato le aspettative, attestandosi a 116,44 miliardi di dollari, con i servizi Web che hanno contribuito al miglioramento con un altro trimestre record di 18,44 miliardi di dollari. Ciononostante, Amazon ha registrato una perdita netta di 3,8 miliardi di dollari a causa di una perdita di 7,6 miliardi di dollari sull'investimento in Rivian. Per il secondo trimestre Amazon ha dichiarato di aspettarsi un fatturato tra i 116 e i 121 miliardi di dollari, inferiore alle aspettative del mercato di 125 miliardi di dollari. Amazon ha aumentato i prezzi per combattere l'effetto dell'aumento del costo del lavoro e dell'energia, ma i margini sono stati ridotti al 3,2% nel primo trimestre, il 5% in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Per dare un'indicazione di quanto siano aumentati i costi nell'arco di un anno, le spese operative nel 2020 sono state di 363 miliardi di dollari, sono salite a 445 miliardi nel 2021 e potrebbero aumentare ulteriormente nel 2022. Il recente split azionario sembra aver fatto poco per sostenere il prezzo delle azioni, che è appena sopra i minimi di due anni. Gli utili dovrebbero attestarsi a 0,16 centesimi di dollari per azione. 

VENERDÌ 29 LUGLIO

IPC flash dell'UE (luglio)

Dopo che la scorsa settimana la BCE ha aumentato i tassi per la prima volta dal 2011, è improbabile che questo abbia un effetto marcato sulla rapidità con cui le pressioni inflazionistiche sono aumentate in tutta la regione. Con un'inflazione che raggiunge il 20% in alcune parti dell'area dell'euro, è irrilevante che il tasso principale sia a -0,5% o -0,25%. Dopo che l'IPC di giugno è stato confermato all'8,6, le letture persistentemente elevate dell'IPP, che supera il 30% in diverse parti dell'UE, significano che probabilmente non abbiamo ancora visto il picco. Per questo motivo potremmo vedere un aumento dell'inflazione complessiva più vicino al 9% nell'IPC flash di luglio di questa settimana.

Calendario utili

LUNEDÌ 25 LUGLIO RISULTATI
Squarespace (US) T2
MARTEDI 26 LUGLIO RISULTATI
Alphabet (US) T2
Chipotle Mexican Grill (US) T2
Coca-Cola (US) T2
easyJet (UK) T3
Games Workshop (UK) Risultati annuali
General Electric (US) T2
General Motors (US) T2
McDonald's (US) T2
Microsoft (US) T4
Mondelez (US) T2
Moody's (US) T2
MSCI (US) T2
Raytheon Technologies (US) T2
Reach (UK) Risultati semestrali
Skechers (US) T2
Stryker (US) T2
Unilever (UK) Risultati semestrali
United Parcel Service (US) T2
Visa (US) T3
MERCOLEDÌ 27 LUGLIO RISULTATI
Automatic Data Processing (US) T4
Boeing (US) T2
Bristol-Myers Squibb (US) T2
British American Tobacco (UK) Risultati semestrali
CME Group (US) T2
Etsy (US) T2
Ford Motor (US) T2
GSK (UK) Risultati semestrali
Invesco (US) T2
Kraft Heinz (US) T2
Lloyds Banking Group (UK) Risultati semestrali
Meta Platforms (US) T2
Morningstar (US) T2
Netgear (US) T2
Qualcomm (US) T3
Reckitt Benckiser Group (UK) Risultati semestrali
Rio Tinto (UK) Risultati semestrali
ServiceNow (US) T2
Unite Group (UK) Risultati semestrali
Upwork (US) T2
GIOVEDI 28 LUGLIO RISULTATI
Altria Group (US) T2
Amazon (US) T2
American Tower Corp (US) T2
Anglo American (UK) Risultati semestrali
Apple (US) T3
BAE Systems (UK) Risultati semestrali
Barclays (UK) Risultati semestrali
BT Group (UK) T1
Centrica (UK) Half-year
Diageo (UK) Risultati annuali
First Solar (US) T2
Foxtons (UK) Risultati semestrali
Harley-Davidson (US) T2
Hershey (US) T2
Hertz Global Holdings (US) T2
Honeywell International (US) T2
Informa (UK) Risultati semestrali
Intel (US) T2
ITV (UK) Risultati semestrali
Mastercard (US) T2
National Express Group (UK) Risultati semestrali
Pfizer (US) T2
Relx (UK) Risultati semestrali
Rentokil Initial (UK) Risultati semestrali
Robert Walters (UK) Risultati semestrali
Roku (US) T2
Santander UK Group Holdings (UK) T2
Schroders (UK) Risultati semestrali
Segro (UK) Risultati semestrali
Shell (UK) Risultati semestrali
Smith & Nephew (UK) Risultati semestrali
St James's Place (UK) Risultati semestrali
Thermo Fisher Scientific (US) T2
Wingstop (US) T2
VENERDÌ 29 LUGLIO RISULTATI
Aston Martin Lagonda Global (UK) Risultati semestrali
AstraZeneca (UK) Risultati semestrali
Colgate-Palmolive (US) T2
Exxon Mobil (US) T2
International Consolidated Air (UK) Risultati semestrali
Intertek Group (UK) Risultati semestrali
NatWest Group (UK) Risultati semestrali
Rightmove (UK) Risultati semestrali
Standard Chartered (UK) Risultati semestrali

Gli annunci dell'azienda sono soggetti a modifiche. Tutti gli eventi elencati sopra sono corretti al momento della scrittura.


CMC Markets è un fornitore di servizi di sola esecuzione. Queste informazioni (che contengano o meno opinioni) hanno solo scopo informativo e non tengono conto delle circostanze o degli obiettivi personali dell'utente. Nessuna delle informazioni contenute in questo documento è (o dovrebbe essere considerata) una consulenza finanziaria, di investimento o di altro tipo su cui si può fare affidamento. Nulla nei documenti costituisce una raccomandazione da parte di CMC Markets o dell'autore secondo cui un particolare investimento, titolo, transazione o strategia d'investimento sia adatto a una particolare persona. I materiali non sono stati preparati in conformità con i requisiti di legge volti a promuovere l'indipendenza della ricerca di mercato degli investimenti. Sebbene non sia espressamente vietato a noi trattare prima di fornire questo materiale, non cerchiamo di trarne profitto prima della sua diffusione.