Mercati preoccupati per gli ultimi avvenimenti e per gli scontri frontali intrapresi da Trump nei confronti della Cina (I maggiori produttori di chip sarebbero pronti a sospendere le forniture a Huawei dopo che l’amministrazione statunitense ha collocato la società tecnologica cinese nella sua “Black List) e dell’Iran: l’indice Dow Jones che cede lo 0,345% e l’S&P 500 che lascia sul terreno lo 0,53%. Preoccupamte il ribasso per il Nasdaq che lascia sul terreno, al momento un -1,32 per cento.

Reagisce positivamente il dollaro australiano alla vittoria a sorpresa, nelle elezioni australiane, dei conservatori del premier Scott Morrison e rimbalza fino al record intraday di $0,6938 nei confronti del dollaro americano, prima di rallentare, riportando comunque un buon +0,9%, a $0,6926.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 20/05/2019

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.