Sarebbero i ritardi provocati dalla Cina con la volontà di rinegoziare gli accordi ad aver provocato la reazione di Trump che ha minacciato con un tweet di aumentare venerdì 10 maggio i dazi sui beni cinesi dal 10% al 25% su circa 200 miliardi di dollari di importazioni dalla Cina. Le minacce sono state estese anche al Messico con una tariffa del 17,5% sulle importazioni di pomodori messicani a partire da oggi. Si attendono le stime di primavera della Commissione europea e l’Italia ne teme particolarmente i giudizi e questo rappresenta l’appuntamento importante della giornata. Seguirà la conferenza stampa di Jean Claude Juncker sul vertice Ue. Tra i dati macroeconomici attesi, l’Istat diffonderà la nota mensile sull’andamento dell’economia italiana in aprile.

Alle ore 7:30 italiane il Nikkei, che è tornato a lavorare dopo 10 giorni di festività, sta chiudendo a -1,61%, mentre Hong Kong cede lo 0,13% e Shanghai perde lo 0,48%. Oro debole a 1.1283,7 dollari per oncia, petrolio Wti americano in leggera risalita dello 0,24% a 62,4 dollari il barile.Scende il dollaro su tutte le valute. E quindi l'euro recupera lo 0,09% a 1,121, lo yen lo 0.11% a 110,64, la sterlina lo 0,009% a 1,3121.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 07/05/2019

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.