Non risultano troppo buone le notizie provenienti dai rapporti tra Usa e Messico. Le tariffe partiranno dal 5 % per arrivare al 25 % a ottobre se il Paese centro americano non riuscirà a bloccare il passaggio di clandestini verso gli Usa. Oggi l'attenzione sarà rivolta alle decisioni della Bce e alle parole che pronuncerà il presidente Mario Draghi. Sarà una riunione particolarmente interessante per le specifiche che saranno date circa il credito, i tassi e le attese per l’economia. Altre importanti indicazioni:  la lettura finale del Pil trimestrale dell’Eurozona. Dagli Stati Uniti in arrivo la bilancia commerciale. Debole l’Asia in chiusura dei mercati con lo Shanghai Composite che cede oltre -1,3%; Hong Kong -0,13%, Sidney +0,39%, Seoul chiusa per festività nazionale.

L’indice Nikkei 225 della borsa di Tokyo ha chiuso la sessione piatto (variazione -0,01% a 20.745,84 punti). L'oro guadagna ancora lo 0,2% a 1.336 dollari l'oncia, mentre il petrolio Wti americano quota 51,7 dollari il barile, in calo del 20% dal picco di aprile.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 06/06/2019

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.