Costi di Mantenimento sui CFD

Alla fine di ogni giornata di trading (17:00 ora di New York), le posizioni aperte sul tuo conto potrebbero essere soggette ad un Costo di Mantenimento. Tale costo può essere positivo o negativo a seconda della direzione della posizione e del tasso di mantenimento di riferimento.

I Tassi di Mantenimento storici, espressi come tasso percentuale annuale, sono visibili sulla nostra piattaforma nella scheda Generale di ogni singolo prodotto. I Costi di Mantenimento sono calcolati come segue:

Su una posizione d’acquisto:
(Unità x prezzo d’apertura x tasso di mantenimento all’acquisto) / 365 x Tasso di Cambio Valutario CMC Markets.

Su una posizione di vendita:
(Unità x - 1 x prezzo d’apertura x tasso di mantenimento alla vendita) / 365 x Tasso di Cambio Valutario CMC Markets

La risultante somma di tutti i Costi di Mantenimento sarà accreditata o addebitata dal tuo conto, a seconda dei casi, e sarà visibile nello Storico del tuo conto sulla piattaforma.

Azioni

I Costi di Mantenimento sui CFD Azionari si basano sul tasso interbancario sottostante della valuta dell’azione (vedi tabella di seguito) più il 2,5% per le posizioni d’acquisto e meno il 2,5% per le posizioni di vendita.

I Costi di Mantenimento vengono addebitati per le posizioni d’acquisto e accreditati per quelle di vendita, a meno che il tasso interbancario sottostante non sia uguale o minore al 2,5%; in questo caso, le posizioni di vendita potrebbero incorrere in un Costo di Mantenimento che sarà dedotto dai fondi cash del tuo conto. I Tassi di Mantenimento per posizioni di vendita possono includere una rettifica aggiuntiva per i costi di prestito su azioni che comportano un costo di finanziamento più elevato. Queste commissioni di prestito possono essere significative e soggette a grandi cambiabiamenti nel momento in cui l'interesse sulle posizioni di vendita su un'azione aumentano. Tieni presente questo rischio / onere aggiuntivo quando mantieni posizioni di vendita su singole azioni.

Indici

I Tassi di Mantenimento sui CFD su Indici si basano sul tasso interbancario dell’indice sottostante (vedi tabella di seguito), più il 2,5% per le posizioni d’acquisto e meno il 2,5% per le posizioni di vendita.

I Costi di Mantenimento vengono addebitati per le posizioni d’acquisto e accreditati per quelle di vendita, a meno che il tasso interbancario sottostante non sia uguale o minore al 2,5%; in questo caso, le posizioni di vendita potrebbero incorrere in un Costo di Mantenimento.

Costi di Mantenimento per Azioni e Indici cash

Valuta Tasso interbancario
AUD Banker acceptance bill 1 mese
CAD Bankers acceptance bill  1 mese
CHF Libor 1 mese
DKK Tasso interbancario di Copenhagen 1 mese
EUR Euribor 1 mese
GBP Libor 1 mese
HKD Tasso interbancario di Hong Kong 1 mese
IDR Deposito 1 mese
JPY Libor 1 mese
NOK Tasso interbancario norvegese 1 mese
NZD Interesse bancario 1 mese
SEK Tasso interbancario di Stoccolma 1 mese
SGD Tasso interbancario di Singapore 1 mese
USD Libor 1 mese

Apri un Conto Reale

Sblocca una vasta gamma di prodotti e di strumenti di trading con un Conto Reale.

Registrati subito

Le perdite possono eccedere l’investimento, accertati di aver compreso appieno i rischi.

Conto Demo gratuito

Esercitati con fondi virtuali sulla nostra piattaforma Next Generation, senza correre alcun rischio.

Apri un Conto Demo

Forex

I Costi di Mantenimento per i CFD Forex si basano sul tasso Tom-Next (Tomorrow to Next Day) del mercato sottostante delle coppie di valute e sono espressi in percentuali su base annua.

Tasso di Mantenimento su posizione d’acquisto = tasso Tom-Next % – 1%
Tasso di Mantenimento su posizione di vendita = tasso Tom-Next % + 1%

Tassi diversi vengono quotati per posizioni d’acquisto e posizioni di vendita, e sono attivamente negoziati tra le banche. I tassi Tom-Next nel mercato sottostante sono basati sul differenziale del tasso d’interesse tra le due valute. Come regola generale, se il tasso d’interesse della prima valuta è maggiore di quello della seconda del paio (soggetto all’aggiustamento dell’1% descritto sopra), e mantieni una posizione d’acquisto, il Costo di Mantenimento sarà accreditato sul tuo conto. Al contrario, se mantieni una posizione di vendita nello stesso scenario, il Costo di Mantenimento ti sarà addebitato.

Materie Prime e Titoli di Stato

I Costi di Mantenimento sui CFD su Materie Prime e Titoli di Stato cash si basano sui Costi di Mantenimento incorporati nei contratti Futures sottostanti, dai quali derivano i prezzi dei nostri prodotti cash su Materie Prime e Titoli di Stato. Un prezzo cash è un prodotto senza una precisa scadenza o data di regolamento.  Il prezzo delle nostre Materie Prime e dei Titoli di Stato elimina questo Costo di Mantenimento (come descritto sopra) per creare il nostro prezzo "cash" continuo. Il Costo di Mantenimento giornaliero dedotto viene quindi applicato come nostro Costo di Mantenimento e può essere positivo o negativo.

Le nostre Materie Prime e i Titoli di Stato cash consentono di fare trading su un prezzo continuo che, a differenza delle Materie Prime e dei Titoli di Stato forward, non ha nessuna data di scadenza.

Utilizzando il prezzo dei future sottostanti come base, il nostro sistema di tariffazione automatica calcola i prezzi cash teorici per ogni Materia Prima e Titolo di Stato cash aggiungendo o sottraendo (a seconda dei casi) il relativo Costo di Mantenimento. Utilizzando questi prezzi cash teorici come base, il nostro sistema di tariffazione automatica ricava liste di prezzo fino a dieci livelli per ogni Materia Prima e Titolo di Stato cash. Ciascun livello mostra in modo trasparente il volume ottenibile ad un dato prezzo, mentre il volume e lo spread applicabile aumentano mano a mano che si scende nella lista.

Il Costo di Mantenimento, con aggiunta o sottrazione dell’"haircut", viene poi applicato giornalmente alle posizioni detenute alle ore 17 (orario di New York) come Costo di Mantenimento giornaliero.

Il prezzo del nostro prodotto cash si basa sul contratto future con maggiore liquidità e scadenza più vicina, altrimenti detto "contratto primario". Perciò, mentre i contratti future sottostanti si avvicinano alla scadenza, il contratto primario cambia, solitamente in coincidenza con le date di roll-over dei nostri strumenti forward.

Prima di ogni cambiamento del contratto primario, viene calcolato e fissato il tasso implicito di mantenimento, misurando la differenza tra il prezzo intermedio del "prossimo" contratto primario e il prezzo intermedio del nostro prezzo cash attuale.  Ogni volta che aggiorniamo il nostro contratto primario, il Tasso di Mantenimento viene ricalcolato per riflettere questo cambiamento.

Calcolo semplificato utilizzato per generare il tasso relativo al Costo di Mantenimento per Materie Prime e Titoli di Stato cash

  1. Sottrai il prezzo intermedio dell’attuale prezzo cash al prezzo intermedio del prossimo contratto primario per ottenere la differenza di prezzo tra i due;
  2. Calcola il numero dei giorni che mancano alla scadenza del prossimo contratto primario;
  3. Dividi la differenza di prezzo per il numero dei giorni che mancano alla scadenza e moltiplica per 365 al fine di ottenere la differenza annualizzata in termini di prezzo;
  4. Dividi la differenza di prezzo annualizzata per il prezzo cash per ottenere il tasso percentuale intermedio;
  5. Bid o posizione lunga = (Tasso percentuale intermedio + (massimo del (valore assoluto del tasso intermedio x haircut) o 0,25%)) x -1
    Ask o posizione corta = (Tasso percentuale intermedio - (massimo del (valore assoluto del tasso intermedio x haircut) o 0,25%)) x -1

L’haircut utilizzato per generare il prezzo delle Materie Prime e Titoli di Stato cash è pari al tasso intermedio +/- 2,5%.

Esempio (a solo scopo illustrativo)

Il 28 aprile, alle 21:30 circa (ora UK), il contratto primario Crude Oil Brent si è spostato da giugno a luglio.

  1. Prezo intermedio Crude Oil Brent Luglio Future 47,48 - Prezzo intermedio Crude Oil Brent Cash 47,79= -0,31
  2. Scadenza del contratto di luglio: 30 Maggio – 28 Aprile = 33 giorni
  3. -0,31 / 33 x 365 = -3,42879
  4. -3,42879 / 47,79 = -7,175%
  5. Bid o posizione lunga = (-7,175% + 2,5%) x -1 = 4,6747%
    Ask o posizione corta = (-7,175% - 2,5%) x -1 = 9,6747%

Contratti Forward

Un contratto Forward è un prodotto con una data di scadenza o di regolamento precisa, alla quale le posizioni aperte saranno chiuse al prezzo di chiusura.

I contratti Forward su Indici, Forex, Materie Prime e Titoli di Stato non sono soggetti a Costi di Mantenimento.

Prova la nostra piattaforma di trading con un Conto Demo.

CMC Markets

Prova la nostra potente piattaforma online, con Pattern Recognition Scanner, Allarmi sul prezzo e Collegamento tra Moduli.

  • Riempi il nostro breve formulario e inizia a fare trading
  • Esplora la nostra piattaforma di trading intuitiva
  • Fai trading sui mercati senza rischio

Le perdite possono eccedere l’investimento, accertati di aver compreso appieno i rischi.

Conto Reale

Accedi a tutti i nostri prodotti, strumenti di trading e funzionalità.

Apri un Conto Reale

Le perdite possono eccedere l’investimento, accertati di aver compreso appieno i rischi.

Conto Demo

Prova a fare trading con i CFD con fondi virtuali e senza correre rischi.

Iscriviti gratuitamente

Conto Demo

Prova a fare trading con i CFD con fondi virtuali e senza correre rischi.

Conto Reale

Accedi a tutti i nostri prodotti, strumenti di trading e funzionalità.

Apri un Conto Reale

Le perdite possono eccedere l’investimento, accertati di aver compreso appieno i rischi.

Land Rover BAR

In quanto partner ufficiali di Land Rover BAR, supportiamo la squadra di Sir Ben Ainslie nell’America’s Cup.

Scopri di più

NSW Waratahs

Siamo orgogliosi di supportare i giganti del Super Rugby, i NSW Waratahs, una delle squadre più iconiche d’Australia.

Scopri di più

TOP

Questo sito utilizza cookies. Proseguendo con la navigazione si accetta il loro utilizzo. Scopri di più.

Chiudi
Nell'attività di trading con i CFD le perdite possono eccedere l'investimento effettuato. Accertati di aver compreso appieno i rischi.