Tokyo ha chiuso in rialzo dell’1,55%, grazie anche ad uno yen debole e grazie alla speranza che  il disegno di legge sulla riforma fiscale venga depositato sulla scrivania del presidente Donald Trump per una firma prima di Natale mentre alle ore 8 Hong Kong scambiava in rialzo dello 0,9%, mentre Shanghai viaggiava debole (-0,11%). Il dollaro, dopo il rialzo di venerdì scorso ha perso forza. Il Wsj Dollar Index, che confronta il biglietto verde con altre sedici valute, tratta in leggero ribasso dello 0,1%. Petrolio americano in rialzo dello 0,58% a 57,63 dollari il barile (Wti), oro in guadagno dello 0,14% a 1.259,3 dollari per oncia. Euro in rialzo dello 0,14% a 1,1764, yen in ribasso dello 0,09% a 112,71. Oggi la Banca centrale cinese ha svalutato leggermente lo yuan, dello 0,1%, nei confronti del dollaro. Nel dettaglio la PBoC ha fissato il cambio tra il biglietto verde e la valuta di Pechino a 6,6162 rispetto a quota 6,6113 di venerdì scorso. Dal fronte macro ha accelerato nettamente la crescita dell'export giapponese a novembre, con un incremento del 16,2% annuo dopo il +14% del mese precedente, superiore alle attese di un +14,6%. Il dato conferma il momento positivo dell'economia giapponese, ma sullo sfondo resta un'inflazione persistentemente bassa, sotto il target ufficiale del 2%, come ha confermato stamane anche la Banca del Giappone. Sul fronte macroeconomico oggi l'attenzione degli investitori si focalizzerà sulla lettura finale dell'inflazione dell'Eurozona di novembre. Il consenso degli economisti si aspetta che il dato sia cresciuto dello 0,1% su base mensile e dell'1,5% a livello annuale, mentre quello core dovrebbe essere salito dello 0,9% a/a. In settimana focus anche sugli indici di sentiment delle imprese, tra cui l'Ifo tedesco. Venerdì sarà poi la volta del Pil della Francia che dovrebbe essersi espanso dello 0,5% t/t nel 3* trimestre, come nei tre mesi precedenti.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 18/12/2017

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.