In questo primo articolo a seguito dell webinar dedicato ai punti d’ingresso principali di Joe Ross, andremo ad analizzare alcuni esempi reali di  1-2-3 sui massimi.

Prima di procedere ad analizzare alcuni esempi reali, ricordiamo brevemente i presupposti per avere una configurazione di questo tipo:

  • La presenza di un forte trend rialzista che faccia segnare un nuovo massimo, che potenzialmente potrebbe rappresentare un punto 1;
  • Questo massimo deve essere seguito da una correzione che faccia segnare un minimo, che potrebbe rappresentare un punto 2 (non viene indicato un numero preciso di candele tra il massimo del punto 1 e il minimo del numero 2);
  • Il punto numero 2, per essere definito come tale, deve poi essere seguito da una correzione completa, cioè da una candela che faccia segnare un massimo ed un minimo più alti della candela numero 2. Questa correzione può avvenire con una combinazione di massimo 3 candele;
  • Questo rialzo spingerà il prezzo nel punto 3, che non deve raggiungere il livello del punto 1. Il punto 3 per essere tale deve essere seguito da una correzione completa;
  • A questo punto entreremo a mercato o sfruttando la Trader's Trick Entry (TTE) entrando di conseguenza alla rottura del minimo della candela che ha fatto segnare il punto 3 , oppure aspetteremo la rottura del minimo del punto 2.

La rottura del punto 2 dovrebbe poi generare un forte trend ribassista, che potremo poi cavalcare utilizzando il Ross Hook, che verrà generato dal primo punto in cui una candela non riesce a formare un nuovo minimo.

Passiamo ad un caso pratico e osserviamo cosa è successo sul Wheat – cash (il frumento), analizzando un grafico giornaliero relativo ai mesi di luglio-agosto del 2018, quando i prezzi sono saliti da 460 $ a 580 $.

Indubbiamente siamo in presenza di un trend rialzista significativo, con una performance superiore al 25% in meno di un mese, che porta il prezzo a segnare il 2 agosto il massimo di 580 dollari, livello in corrispondenza del quale i prezzi subiscono un deciso stop, ben evidenziato dalla forma della candela giornaliera. La candela del giorno successivo è ribassista e fa segnare un minimo a 542 dollari, che potrebbe potenzialmente già rappresentare un punto 2, ma la candela del 6 agosto fa segnare un nuovo minimo relativo a 540 dollari prima di rimbalzare fino ai 560 dollari. Per poter etichettare il minimo a 540 dollari come punto 2 dobbiamo aspettare conferma dalle 3 candele successive, che dovranno far segnare un minimo  un massimo superiori rispetto alla candela verde del 7 agosto.

Per nostra fortuna già la candela di mercoledì 8 agosto realizza le condizioni per una correzione completa, con il minimo e il massimo più alti rispetto a quelli della candela precedente. A questo punto dobbiamo solo aspettare che si formi un nuovo massimo inferiore al livello toccato nel punto 1, per individuare un potenziale . Nel caso in cui il punto 1 fosse superato la nostra ipotesi verrebbe semplicemente invalidata.

In questo caso la nostra ipotesi viene confermata, dato che abbiamo una correzione completa, che in questo caso viene realizzata dalle due candele successive. Solo dopo la realizzazione della correzione completa possiamo etichettare il massimo di martedì 7 ottobre con il numero 3.

Arrivati a questo punto, possiamo anche posizionare gli ordini pendenti per entrare a mercato, in questo caso posizioneremo uno stop entry, dobbiamo solo decidere il livello. Sfruttando  la TTE possiamo entrare già alla rottura del minimo del 9 agosto ed essere eseguiti con un ordine di vendita in corrispondenza del livello di 551.70 $, oppure possiamo stabilire un ordine in corrispondenza del minimo del punto 2 a 540,76 $, stabilendo uno stop loss leggermente al di sopra del punto 3, livello oltre il quale il nostro segnale di ingresso verrebbe annullato. La cosa fondamentale è che non ci sia una rottura con gap in corrispondenza di questi livelli.

In effetti possiamo vedere come al completamento del pattern abbiamo l’inizio di un trend ribassista piuttosto deciso, che porterà il prezzo in area 480 $. L’andamento del trade è abbastanza lineare, con la cola eccezione del ritracciamento avvenuto tra il 17 ed il 20 agosto, che però come andremo a vedere genera una buona occasione di ingresso per chi non ha sfruttato in tempo l’1-2-3 iniziale.

Una volta completato l’1-2-3 andrà a scatutire un trend piuttosto significativo, che però avrà delle pause che permetteranno ulteriori ingressi, in corrispondenza dei Ross Hook o uncini di Ross. Per definire che cosa sia un Ross Hook, utilizzeremo la definizione datane da Joe Ross nel libro Daytrading: “in un mercato al ribasso, dopo la rottura di un massimo 1-2-3, il primo punto in cui una barra di prezzo non riesce a formare un nuovo minimo crea un Ross Hook (anche un doppio minimo crea un RH”.

Tra Il 15 e il 16 agosto viene a configurarsi un Ross Hook, cioè una candela che non è in grado di formare un nuovo minimo, generando in questo modo una possibilità di ingresso, sfruttando il TTE. Sulle 3 candele successive cercheremo di entrare short alla rottura del minimo della candela, oltre la terza candela annulleremo il segnale. In questo caso il 21 agosto, alla rottura del minimo della candela precedente otteniamo un chiaro segnale di ingresso a mercato, confermato dalla totale assenza di gap.

In conclusione vediamo come dopo il minimo del 13 settembre, il successivo Ross Hook non venga confermato dalla rottura del minimo della terza barra.

Fonte : CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 03/04/2019


------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.