1. Inflazione nel Regno Unito - 22/05 - L'inflazione nel Regno Unito è cresciuta leggermente negli ultimi due mesi grazie all'impatto dei prezzi energetici più elevati e delle imposte comunali sulle bollette. L'IPC primario ha toccato il minimo degli ultimi due anni a gennaio, attestandosi all'1,8%, tuttavia una sterlina più debole potrebbe limitare il ribasso nel breve termine. I dati sull'inflazione di questa settimana (riferiti ad aprile) potrebbero mostrare un rialzo del 2%, tuttavia con salari ancora in crescita al 3,4%, l'impatto sarà probabilmente minimo poiché la capacità dei rivenditori di trasferire gli aumenti ai prezzi rimane limitata.
     
  2. Minute della Fed - 22/05 - In queste settimane i verbali della Fed potrebbero aggiungere ulteriore colore al dibattito sulle future aspettative della politica monetaria del FOMC. E’ stata usata più volte la parola ‘transitory’ durante i recenti discorsi tenuti dal presidente della Fed Jay Powell. La mancanza di pressioni inflazionistiche ha sollevato l'aspettativa di un possibile ritorno ad una comunicazione più accomodante e di possibili parole su eventuali tagli dei tassi. La crescita dei salari è del 3,4% e il mercato del lavoro resta robusto. Si prevede che la pubblicazione delle ultime minute rafforzerà l'opinione che la Fed non abbia fretta di cambiare l’attuale tasso di interesse, in entrambe le direzioni.
     
  3. Elezioni Europee – 23/05 –È probabile che queste elezioni europee vedano l'avanzata dei partiti euroscettici in tutto il blocco europeo. Sarà inoltre interessante capire come si muoveranno i politici inglesi e quali saranno i risultati i Scozzia, dove i sondaggi premiano i partiti europeisti.
     
  4. Pil Tedesco e PMI di Germania e Francia (Maggio) – 23/05 – I recenti numeri PMI manifatturieri hanno finora mostrato pochi segnali di ripresa dell'attività economica, dai dati deboli che abbiamo visto finora quest'anno. Le preoccupazioni per la Brexit e le ricadute della guerra commerciale hanno indebolito in particolare la produzione tedesca. L'attività dei servizi è migliorata, tuttavia è probabile che nel medio termine rimanga debole. Si prevede che gli ultimi dati sul PIL tedesco mostrino una l'economia stagnante nel primo trimestre, evitando in questo modo una recessione tecnica.
     
  5. Royal Mail Risultati 2019 – 22/05 –  il prezzo delle azioni della Royal Mail è sceso bruscamente dai livelli record oltre i 600p nel 2018, scendendo al di sotto del prezzo IPO di 330p. Non è stata una sorpresa l’andamento del titolo se si pesano correttamente le proiezioni sui profitti e i profit warning pubblicati dalla società. Il tallone d'Achille dell'azienda è sempre stato il racapito, dove i volumi hanno continuato a diminuire, così come la mancanza di flessibilità nel riuscire a ridurre i costi. La società è ancora redditizia e le entrate hanno continuato a salire, tuttavia la Royal Mail non è stata in grado di tagliare i costi rapidamente quanto avrebbe voluto, con il risultato che i profitti sono stati ridotti. Si prevede che i profitti operativi dell'intero anno arriveranno tra £ 500 milioni e £ 530 milioni per l'anno che si concluderà il 31 marzo, in forte calo rispetto ai 694 milioni di sterline dello scorso anno.
     
  6. Marks and Spencer PLC Risultati 2019 – 22/05 – Il prezzo delle azioni di Marks and Spencer non si è mosso molto negli ultimi 12 mesi, risulta solo leggermente inferiore rispetto all'anno scorso. Il piano di ristrutturazione del CEO Steve Rowe ha iniziato a mostrare alcuni benefici quando ha riportato i suoi primi numeri alla fine dello scorso anno. I profitti del primo semestre al lordo delle imposte sono saliti a 127 milioni di sterline, nonostante il calo delle entrate del 3% a seguito di un difficile contesto di vendita al dettaglio. La divisione General Merchandise ha continuato a sottoperformare. La sua divisione alimentare, che da tempo si distingue dal resto del business in termini di sovraperformance, sembra risentire degli effetti delle guerre sui prezzi dei supermercati, con un lieve calo delle entrate. Si prevede che i profitti saranno migliori del previsto, tuttavia i costi di chiusura dei negozi potrebbero gravare sui risultati dell'anno.
     
  7. Kraft Heinz Q1 19 – 23/05 – quando Warren Buffet ha acquistato la sua partecipazione in Heinz alcuni anni fa, probabilmente non immaginava il percorso che poi ha avuto il titolo. Mentre Unilever sta probabilmente tirando un sospiro di sollievo, è chiaro che il management di Kraft Heinz non ha prestato attenzione al business sottostante. Le azioni hanno subito un brusco calo nell'ultimo anno registrando nuovi minimi di periodo. Si prevede che i profitti del primo trimestre arriveranno a $ 0,60 per azione.
     
  8. Foot Locker Q1 20 – 24/05 – l'azienda ha avuto un ultimo robusto trimestre a conclusione del  suo anno fiscale, in quanto i ricavi e i profitti hanno battuto le aspettative. Le vendite sono aumentate del 9,7% nel quarto trimestre con entrate per 2,27 miliardi di dollari e utili per 1,56 dollari per azione. Si prevede che i profitti per il primo trimestre continueranno questa tendenza.
     
  9. Metro Bank AGM – 21/05 – Le azioni di Metro Bank sono scese di oltre l'80% negli ultimi 12 mesi dopo che un errore contabile ha dimostrato che la banca era sottocapitalizzata in termini di ponderazione del rischio e al fine di migliorare tale ponderazione avrebbe dovuto raccogliere più capitale o vendere parte dei suoi prestiti in questione. Anche se è stata in grado di raccogliere 375 milioni di sterline, questa settimana i soci potrebbero chiedere la rimozione del presidente Vernon Hill e del CEO Craig Donaldson come conseguenza di quella che può essere descritta come una significativa cattiva gestione dell'azienda.

 

 

 

Eventi societari UK e USA

Lunedì 20 Maggio

Dati

International Game Technology (US)

Q1

McKay Securities (UK)

Intero anno

Nordson (US)

Q2

Martedì 21 Maggio

Dati

America's Car-Mart (US)

Q4

AutoZone (US)

Q3

Big Yellow (UK)

Intero anno

First Derivatives (UK)

Intero anno

Home Depot (US)

Q1 

HomeServe (UK)

Intero anno

Kohl's (US)

Q1

Nordstrom (US)

Q1

Renew Holdings (UK)

Metà anno

Shaftesbury (UK)

Metà anno

Skyline Champion (US)

Q4

Topps Tiles (UK)

Metà anno

Urban Outfitters (US)

Q1

Mercoledì 22 Maggio

Dati

Advance Auto Parts (US)

Q1

Babcock International (UK)

Intero anno

Great Portland (UK)

Intero anno

Lowe's (US)

Q1 

Marks & Spencer (UK)

Intero anno

Paragon Banking (UK)

Metà anno

Pets at Home (UK)

Intero anno

Royal Mail (UK) 

Intero anno

Synopsys (US)

Q2

Target (US)

Q1

Giovedì 23 Maggio

Dati

Best Buy (US)

Q1

Brady (US)

Q3

Citi Trends (US)

Q1

Halfords (UK)

Intero anno

Hollywood Bowl (UK)

Metà anno

HP (US)

Q2 

Lions Gate Entertainment (US)

Q4

Mothercare (UK)

Intero anno

PayPoint (UK)

Intero anno

Renewi (UK)

Intero anno

Splunk (US)

Q1

TalkTalk (UK)

Intero anno

Tate & Lyle (UK)

Intero anno

United Utilities (UK)

Intero anno

Venerdì 24 Maggio

Dati

Foot Locker (US)

Q1