1. EU Summit – 16/05 Il vertice UE di questa settimana a Bruxelles precederà le elezioni europee che si terranno tra il 23 e il 26 Maggio. È probabile che i temi in agenda non sarannò più quelli sulla Brexit, consentendo ai leader dell'UE di concentrarsi sulle aree che sono passate in secondo piano i mesi scorsi.
     
  2. UK salari/disoccupazione – 14/05 – il recente rinvio della Brexit sembra aver sostenuto l’economia del Regno Unito in aprile in termini di spesa per consumi. La disoccupazione è scesa ai minimi degli ultimi 40 anni e i salari sono saliti più velocemente dell'inflazione con una percentuale superiore all'1%. Si prevede che il dato sui salari di questa settimana siano cresciuti del 3,4% e la disoccupazione rimanga stabile al 3,9%.
     
  3. Cina vendite al dettaglio/produzione industriale (Apr) – 15/05 – i dati commerciali della Cina della scorsa settimana per aprile hanno evidenziato come l'economia cinese continui a soffrire la debole domanda interna. Con gli Stati Uniti che mantengono la pressione sul fronte commerciale, i dati sulle vendite al dettaglio e sulla produzione industriale di questa settimana e riferiti al mese di aprile dovrebbero essere in grado di mantenere il rialzo che abbiamo visto a marzo. In particolare, la produzione industriale ha visto un forte rimbalzo, dal 5,3% di febbraio all'8,5% di marzo, un massimo di quattro anni e mezzo, anche se questo potrebbe essere il risultato del recupero dopo le festività del nuovo anno lunare. Di conseguenza, l'attività di aprile potrebbe rallentare, mentre le vendite al dettaglio potrebbero anche mostrare un miglioramento.
     
  4. Vendite al dettaglio Stati Uniti (Apr) – 15/05 – La spesa dei consumatori negli Stati Uniti è cresciuta singhiozzando nell’ultimo periodo, crescendo un mese e frenendo il mese successivo. L'attività del primo trimestre è stata ampiamente positiva, in gran parte grazie ad una buona performance a marzo dell'1,6%. Il mercato del lavoro continua a mostrarsi robusto con i salari che continuano a crescere in un contesto salutare al di sopra dell'inflazione, suggerendo un limitato margine di delusione nel secondo trimestre.
     
  5. Vodafone Risultati 2019 – 14/05 – Le azioni di Vodafone hanno passato un momento difficile, dovendo affrontare margini più bassi e ricavi in calo sulle diverse divisioni geografiche.I titoli hanno raggiunto i livelli più bassi da maggio 2010 all'inizio di quest'anno. Negli ultimi 12 mesi le azioni hanno assistito a dei ribassi guidati dalle preoccupazioni sulla dimensione del proprio debito e sui costi futuri con licenze 5G in arrivo. Inoltre la concorrenza si sta rivelando più agguerrita nella maggior parte dei suoi mercati, in particolare in Italia e Spagna. L’ acquisizione di Liberty Global è stata sottoposta ad esame. Ciò ha spinto la società ad aprire la sua rete ai suoi concorrenti per alleviare i problemi di concorrenza, l'ultimo è un accordo via cavo per consentire a Telefonica Deutschland di offrire servizi a banda larga ad alta velocità sulla propria rete in Germania. Dall'altra parte del mondo, la compagnia ha subito una battuta d'arresto dopo che il regolatore australiano ha bloccato la sua fusione con TPG Telecom.
     
  6. Burberry Group Risultati 2019 – 16/05 – Negli ultimi anni, Burberry ha avuto la sua giusta dose di alti e bassi, ma il nuovo CEO Marco Gobbetti sembra essere sulla buona strada visti i buoni risultati della prima semestrale. A novembre, l'azienda ha visto i profitti netti salire del 42% grazie ad un contenimento dei costi, oltre all'ottimismo per il nuovo capo dell'ufficio creativo Riccardo Tisci alla London Fashion Week che avrebbe portato la società a raggiungere i suoi obiettivi di reddito per l'intero anno.
     
  7. Pinterest Q1 19 – 16/05 – Con la trimestrale alle spalle gli investitori ora attendono i risultati dela prima trimestrale. Attualmente valutato a oltre $ 15 miliardi e scambiato a un prezzo IPO, come la maggior parte degli unicorni deve ancora realizzare un profitto, ma le perdite stanno diminuendo, scendendo da $ 182 milioni nel 2016 a $ 63 milioni lo scorso anno, con ricavi di $ 750 m. La più grande preoccupazione rimane sulla capacità di espandere la propria base di utenti oltre il proprio pubblico di riferimento, concentrato sul pubblico femminile con una percentuale dell'80% di donne. L'aggiornamento del primo trimestre di questa settimana subirà l'impatto dei costi post IPO.
     
  8. Walmart Q1 20 - 16/05 –Walmart è uno dei pochi distributori al dettaglio statunitensi che è stato in grado di lottare con Amazon. I recenti dati di vendita hanno dimostrato che la società ha continuato a sovraperformare i suoi pari, adottando anche misure per espandersi in nuovi mercati. Un anno fa ci fu l’acquisizione del più grande negozio online indiano Flipkart per $ 16 miliardi. Le aspettative sono per profitti di $ 1,02c per azione, una diminuzione da $ 1,41c che abbiamo letto alla fine del quarto trimestre, ma il quarto trimestre tende ad essere un trimestre forte, a causa del giorno del Ringraziamento e alle festività di Natale, con vendite alimentari che contribuiscono ad aumentare i ricavi. La guidance per il 2020 è stata mantenuta invariata nell'ultimo aggiornamento della società con una crescita delle vendite di e-commerce del 35% nel corso dell'anno. Il reddito operativo dovrebbe diminuire di circa il 10% nel primo trimestre e continuare a farlo nel secondo trimestre e nel terzo trimestre prima di riprendersi nel quarto trimestre.
     
  9. NVidia Q1 20 – 16/05 – i produttori di chip hanno avuto un periodo difficile negli ultimi mesi, con le azioni NVidia che sono nettamente crollate rispetto ai picchi record registrati nell'ottobre dello scorso anno. Appesantita da un lato per le preoccupazioni sui dazi, NVidia è stata anche danneggiata dal crollo delle criptovalute. E mentre la società era in grado di soddisfare le aspettative per i suoi numeri del Q4, la direzione ha avvisato i mercati che la debole domanda cinese e una prospettiva macro debole avrebbe probabilmente rappresentato un ostacolo per il nuovo anno fiscale. Con il produttore di chip Bellwether Intel che ha perso terreno nelle ultime settimane, i dati della trimestrale potrebbero offrire il potenziale per una sorpresa viste le basse aspettative. Si prevede che i profitti arriveranno a $ 0,80 c per azione.

Eventi di società USA e UK

Lunedì 13 MaggioDati
Gladstone Investment (US)Q4
I3 Verticals (US)Q2
Legg Mason (US)Q4
Navigator Holdings (US)Q1
Take-Two Interactive Software (US)Q4
Martedì 14 MaggioDati
8x8 (US)Q4
Agilent Technologies (US)Q2
AZZ (US)Q4
Container Store Group (US)Q4
CorePoint Lodging (US)Q1
EI Group (UK)Metà anno
Hudson (US)Q1
Land Securities Group (UK)Intero Anno
New Relic (US)Q4
Ralph Lauren (US)Q4
Mercoledì 15 MaggioDati
Brewin Dolphin (UK)Metà anno
British Land (UK)Intero anno
Cisco Systems (US)Q3
Compass Group (UK)Metà anno
CYBG (UK)Metà anno
Experian (UK)Intero anno
Farfetch (UK)Q1
Flowers Foods (US)Q1
Macy's (US)Q1
Marston' s (UK)Metà anno
New Fortress Energy (US)Q1
Rubius Therapeutics (US)Q1
Sanderson Group (UK)Metà anno
Giovedì 16 MaggioDati
Agilysys (US)Q4
Apollo Investment (US)Q4
Burberry Group (UK)Intero anno
Eagle Materials (US)Q4 
EnerSys (US)Q4
Euromoney Institutional (UK)Metà anno
Grainger (UK)Metà anno
Investec Bank (UK)Intero anno
National Grid (UK)Intero anno
NVIDIA (US)Q1
Pinterest (US)Q1
Sophos Group (UK)Intero anno
Thomas Cook (UK)Metà anno
Walmart (US)Q1
Venerdì 17 MaggioDati
Deere (US)Q2
easyJet (UK)Metà anno
Future (UK)Metà anno
Sage Group (UK)Metà anno

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.