• Euro e Sterlina sui massimi degli ultimi anni
  • Alle ore 10.30 avremo il dato sull’inflazione per il Regno Unito
  • A Wall Street torna la piena operatività dopo la pausa di ieri
  • In Germania l’inflazione intanto è salita dello 0,6% su base mensile e dell’1.7% su base annua
  • Per l’Hang Seng chiusura da record per il secondo giorno consecutivo

In apertura di sessione l’euro ha leggermente ritracciato nei confronti del dollaro dopo aver toccato i massimi dal dicembre del 2015 e lo stesso è accaduto per la sterlina che è tornata a vedere quota 1.38 contro il dollaro americano, il massimo dal referendum per l’uscita dall’Unione Europea.

In mattinata è previsto il dato sull’inflazione nel Regno Unito, con l’indice dei prezzi al consumo che dovrebbe registrare una crescita su base annua del 3%, mentre l’indice core (che non considera i prodotti alimentari e i costi dell’energia) dovrebbe far segnare una crescita del 2.3%. Ricordiamo che dopo il dato dello scorso mese il governatore della Bank of England è stato costretto a scrivere una lettera ufficiale al cancelliere dello scacchiere inglese per giustificare il mancato raggiungimento del target del 2% di crescita.

Sono stati invece pubblicati questa mattina alle 8 i dati sull’inflazione in Germania che si sono rivelati in linea con le attese del mercato. Proprio ieri l’euro ha toccato i massimi ddegli ultimi 3 anni dopo che il governatore della banca centrale estone ha annunciato che il programma di acquisti da parte della BCE potrebbe terminare già nel mese di settembre, sempre che i dati macroeconomici si confermino positivi. Per questo motivo i dati sull’inflazione assumono sempre maggiore importanza e già oggi alle 11 avremo i dati per l’Italia. Mentre domani ci sarà il dato generale per l’Eurozona.

Oggi riprendono le contrattazioni a Wall Street dopo le celebrazioni per il Martin Luther King Day, durante il quale sono stati scambiati solo i future sugli indici con una contrattazione ridotta. Nonostante questo le perfomance sono state positive con il Dow Jones che ha guadagnato 162 punti, lo S&P 500 è salito di 5 punti e il Nasdaq di 0.5 punti. Previste per domani le trimestrali di Goldman Sachs e di Bank of America.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 15/01/2018

----------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei cfds">cfds">CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.