Dopo il botta e risposta a suon di dazi, Usa e Cina stanno ammorbidendo i toni dello scontro, puntualizzando che le tariffe non sono imminenti e facendo intendere che c'è tempo per arrivare a un accordo. Il fatto che la Cina poi abbia nel frattempo vietato l'export verso la Corea del Nord di 32 prodotti e tecnologie dual-use, utilizzabili quindi a scopi militari, fa ben sperare per una ricucitura dei rapporti con gli Usa.L'Asia rimbalza oggi, nonostante la brutta chiusura di Wall Street lo scorso venerdì. L'indice Nikkei ha chiuso la seduta in rialzo dello 0,51% a quota 21.678,26 punti. Shanghai sale dello 0,26%, ma è Hong Kong a crescere di più: +1,39%.

Secondo gli analisti, per la sessione odierna il rimbalzo ha motivazioni di natura tecnica e quindi rappresenta una correzione attesa dopo la recente debolezza. Dovrebbe però permanere la volatilità. Venerdì scorso però Wall Street è nuovamente sprofondata: il Dow Jones è sceso del 2,34%, l'S&P 500 del 2,19% e il Nasdaq Composite del 2,28%. Intanto l'oro sale dello 0,66% a 1.337,3 dollari l'oncia, mentre il petrolio americano guadagna lo 0,39% a 62,3 dollari il barile. Dal fronte macro l'avanzo corrente in Giappone è arretrato del 29% a febbraio a 2.076 miliardi di yen (15,8 miliardi di euro). E' il 44esimo mese consecutivo che il Giappone chiude in surplus la bilancia dei pagamenti. L'export è salito dello 0,9% e l'import del 17,8%, in un contesto di prezzi delle materie prime in aumento. In calo del 2,7% gli investimenti all'estero, penalizzati dall'apprezzamento dello yen. Nei prossimi giorni sia la Federal Reserve che la Banca Centrale Europea pubblicheranno i verbali relativi alle ultime riunioni tenutesi rispettivamente nelle giornate del 21 e dell’8 marzo. Molto importante poi il report mensile dell’Opec che accompagneranno i dati circa le scorte di greggio

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 09/04/2018

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.