• Mercati europei in buona forma dopo sette settimane consecutive di rialzi;
  • Martedì saranno presentati i risultati annuali di Vodafone, notizia che rischia di essere oscurata dalla recente acquisizione di asset da Liberty Global in Germania, Repubblica Ceca, Ungheria e Romania. Deutsche Telekom ha già annnunciato ricorso alle autorità antitrust.
  • Anche Easyjet pubblicherà i dati annuali martedì, da cui sono attesi risultati positivi, con una crescita prevista del fatturato del 17%;
  • Burberry comunicherà al mercato i risultati per il 2017, dopo che il titolo è stato colpito dalla notizia della dismissione di quote pari al 6.6% del capitale da parte di Albert Frère;
  • Chiudiamo il cerchio con AstraZeneca, i cui risultati annuali saranno pubblicati venerdì, con un utile per azione atteso di 3.30 $ in calo rispetto ai 4.28 $ dello scorso anno.

Vodafone

  • Dopo aver toccato un massimo a 257 penny per azione a metà 2015 il titolo ha subito una battuta di arresto e da metà 2016 sta oscillando in un range compreso tra i 190 e i 240 penny;
  • In questo momento il titolo è il prossimità del 50% del ritracciamento della correzione che è partita a inizio gennaio, dopo aver toccato la resistenza di 240 p.
  • Nel breve termine potrebbe avere particolare importanza il superamento del livello di 215 p. che aprirebbe le porte verso area 225 p. In caso di ribassi è di fondamentale importanza la tenuta dell’are di 202 p.
  • Da vedere se l’accordo con Liberty troverà anche il beneplacito dell’antitrust tedesca interpellata da Deutsche Telekom.

EasyJet

  • Il titolo da settembre ha avuto una crescita del 53% passando da 1150 penny a 1715 penny;
  • Proprio nella scorsa settimana si è avuta la rottura della resistenza posta in area 1695 p., segnale confermato anche dall’incrocio rialzista del MACD (12-26-9);
  • Sarà importante vedere anche l’impatto dell’acquisizione degli asset rilevati da Air Berlin in termini di profittabilità;
  • Nell’ultimo anno la compagnia ha avuto cifre record per numero di passeggeri e anche il “fattore di carico” è stato ampiamente positivo, mentre sarà da valutare l’impatto dell’andamento dell’esposizione valutaria;

Burberry

  • Dopo il massimo storico toccato a 2000 penny il titolo ha ritracciato in area 500., da cui è partito un interessante rally che lo ha riportato in area 1800 p., area di forte resistenza;
  • Il titolo è stato penalizzato dalla cessione del 6.6% del milionario belga Albert Frere, il quale non ha precisato i motivi della sua uscita;
  • Per il terzo trimestre la società ha dichiarato una crescita anno su anno del 2%, positiva se considerata la debolezza palesata dal settore retail nell’ultimo anno

AstraZeneca 

  • Anche nel caso di Astrazeneca abbiamo avuto una rottura di un importante livello di resistenza posto a 5255;
  • La conferma di questa rottura potrebbe riportare il titolo vicino ai massimi di 5500 p. toccati nel giugno scorso;
  • L’utile per azione atteso è di 3.30 $ contro i 4.28 dello scorso anno.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation Performance nette al 14/05/2018

---------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei cfds">CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.