• S&P 500 in fase di correzione, anche se al momento la media mobile a 200 periodi continua a sostenere il prezzo;
  • Questa settimana c’è grande attesa per la pubblicazione delle trimestrali di alcune delle big di Wall Street, soprattutto per misurare l’effetto della riforma fiscale sui bilanci delle aziende dopo l’abbattimento dell’aliquota corporate dal 35 al 21%,
  • Secondo Reuters gli analisti si attendono un aumento medio dei profitti su base trimestrale del 18.4% per le società incluse nell’indice S&P 500;
  • Giovedì avremo la trimestrale di BlackRock, mentre venerdì sarà la volta delle banche, con i risultati di JPMorgan Chase, Citigroup e Wells Fargo.

BlackRock

  • Il titolo in questo momento quota in area 520 $, in prossimità della trendline rialzista partita ad Agosto 2012, mentre la media mobile a 200 giorni si trova a 485 $;
  • Il Macd (12, 26, 9) al momento è in territorio negativo e non segnala la possibilità di inversioni;
  • Per il primo trimestre del 2018 sono attesi utili per azione di 6.42$, in rialzo rispetto ai 6.24$ dell’ultimo trimestre del 2017 e ai 5.25$ del primo trimestre del 2017;
  • Sono previsti ricavi per 3.3 miliardi di dollari, con una crescita attesa su base annua del 15.3%, con margini in aumento grazie all’effetto della riduzione dell’aliquota fiscale;
  • Da verificare con attenzione l’andamento dei volumi in gestione dopo la recente correzione subita dal mercato azionario.

JPMorgan Chase

  • Dopo il forte rialzo che ha caratterizzato tutto il 2017 (il titolo è passato dai 66 $ di novembre 2016 ai 119 $ di gennaio), il prezzo ha subito una frenata in questo inizio di 2018;
  • JPMorgan Chase resta in prossimità della media mobile a 100 periodi, mentre il MACD (12,26,9), presenta un incrocio rialzista;
  • Le aspettative per questo primo trimestre sono piuttosto alte, con un utile per azione atteso di 2.26 $, che significherebbe un aumento su base annua del 37%, mentre i ricavi dovrebbero aumentare del 7.7%;
  • In particolare le aspettative ottimistiche sono guidate dall’attesa di un più alto margine per interessi, dovuto all’aspettativa di 4 rialzi per il 2018 e da un aumento nella redditività delle attività di trading generato principalmente dall’aumento della volatilità.

Wells Fargo

  • Il titolo di Wells Fargo è stato tra i meno performanti sul listino azionario, anche a causa di importanti scandali, che hanno coinvolto il top management della banca,
  • Il titolo scambia al di sotto delle medie mobili a 50 – 100 e 200 periodi ed è anche al di sotto della trendline partita a fine 2017
  • Il Macd (12, 26 , 9) al momento evidenzia un timido incrocio rialzista sul grafico giornaliero;
  • Gli analisti si attendono utili per azione a 1.07 $, con una crescita su vase annua del 7%, mentre i ricavi sono previsti in discesa dell’1.3% rispetto ad un anno fa per attestarsi a 21.7 miliardi di dollari.

Citigroup

  • Il titolo in questo momento è in ribasso di circa il 15% rispetto ai massimi del 22 gennaio;
  • Il prezzo è al di sotto delle medie mobili a 50 – 100 e 200 periodi, mentre il MACD (12,26,9) è prossimo ad un incrocio rialzista;
  • Gli analisti si aspettano utili per azione a 1.62 $, in rialzo sia rispetto ai risultati dello scorso trimestre (1.35 $), sia rispetto agli 1.28 $ dello scorso anno;
  • I ricavi dovrebbero aumentare del 3.3%, attestandosi a 18,37 miliardi di dollari, sostenuti da un miglioramento nel margine di interesse, da un aumento nelle commissioni e da un incremento nell’attività di trading causato dall’aumento della volatilità.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 09/04/2018

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei cfds">CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.