• Il Ftse Mib continua a oscillare all’interno del range tra 22 e 23 mila punti, che è stato violato solo dalla candela del 5 marzo. In questo momento le medie mobili a 50 – 100 e 200 periodi sono piatte e molto vicine.
  • Continua il braccio di ferro tra Vivendi e Elliott, dopo che il collegio sindacale ha consentito ad Elliott di portare al vaglio dell’assemblea del 24 aprile la nomina dei suoi rappresentanti;
  • Festeggia in borsa il titolo Mediaset dopo l’accordo pasquale stretto con Sky, per il quale i canali Cinema e Serie di Premium saranno disponibili anche su Sky, la quale a sua voltà potrà offrire dei contenuti a pagamento sul digitale terreste;
  • Negativo invece il titolo STMicroelectronics, in scia alle incertezze che hanno travolto in queste ore il settore tecnologico a livello globale.

Telecom Italia

  • Apertura negativa di settimana per Telecom Italia, alle prese con il test della media mobile a 200 periodi e della trendline rialzista partita all’inizio di febbraio;
  • Da monitorare con grande attenzione l’area di gap ancora aperta in area 0.73-0.76 €, che potrebbe fornire supporto alla discesa del prezzo;
  • Il MACD evidenzia il momentum negativo, con l’istogramma che è negativo.

Mediaset

  • Balzo di quasi 8 punti percentuali per Mediaset dopo l’accordo stretto con Sky, annunciato venerdì a mercati chiusi;
  • Dal punto di vista tecnico il titolo ha aperto con un notevole gap rialzista, che però non gli ha consentito di superare la resistenza posta a 3.38 €;
  • Già a dicembre il titolo era riuscito a violare il canale ribassista, entro il quale il titolo aveva oscillato nel corso del 2017;
  • Dall’inizio dell’anno la lateralità ha predominato, come dimostra anche il posizionamento delle medie mobili a 50 – 100 e 200 periodi, che sono piatte e praticamente sovrapposte.

STMicroelectronics

  • Titolo di STMicroelectronic in forte calo in questa prima seduta della settimana, a causa della generale debolezza del settore tecnologico;
  • L’apertura di questa mattina in gap segna anche la rottura della trendline rialzista, che sostenuto il titolo da giugno 2017;
  • Il primo livello di supporto è rappresentato dalla media mobile a 200 giorni, che il titolo potrebbe testare già in questa seduta;
  • Il Macd è sotto la linea dello 0 dopo l’incrocio ribassista del 21 marzo scorso.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 03/04/2018

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei  cfds">CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.