• Dopo l’esito elettorale l’indice italiano ha inanellato 5 sedute consecutive positive, guadagnando complessivamente 1347 punti, con una performance positiva del 6.3%;
  • Particolarmente tonica Telecom Italia, dopo la presentazione del piano industriale da parte del  nuovo Ceo Amos Genish, che tra le altre cose prevede lo scorporo della rete fissa, che confluirà in una nuova società denominata come Netco;
  • Brembo premiata dal mercato nella scorsa settimana dopo la pubblicazione dei risultati per il 2017, che hanno evidenziato una crescita dell’utile netto a 263.4 milioni di €, con un aumento del 9.5%, mentre il dividendo sarà alzato da 0.2 centesimi per azione a 0.22 centesimi;
  • Andamento del tutto opposto per Ferragamo, penalizzata dal crollo dell’utile del 41.3% rispetto all’anno precedente e dal taglio del dividendo, anche se a fine 2017 la situazione finanziaria netta risulta in miglioramento rispetto all’anno precedente.

Telecom Italia

  • Titolo di Telecom Italia sugli studi, dopo la presentazione del nuovo piano industriale e l’annuncio dell’entrata nell’azionariato del fondo di Elliott,
  • Nella scorsa settimana sono circolate anche voci di una possibile fusione con Mediaset, che però si sono raffreddate negli ultimi giorni,
  • Dal punto di vista tecnico è stata fondamentale la rottura di area 0.75 €, che da dicembre è stata testata due volte senza successo,
  • Il trend rialzista sembra essere confermato dall’incrocio tra le medie a 50 e 100 periodi.

Brembo

  • Ottimo spunto rialzista per il titolo  dopo la pubblicazione dei dati di bilancio. Il prezzo è stato proiettato in prossimità di una trendline ribassista, la cui violazione potrebbe portare le quotazioni in area 13,50;
  • Secondo le dichiarazioni del vicepresidente esecutivo Matteo Tiraboschi, l’obiettivo è quello di crescere attraverso delle acquisizioni, anche se è stato smentito l’interesse per Magneti Marelli;
  • Le medie mobili sono molto vicine tra di loro, con il prezzo che è molto vicino alla media mobile a 100 periodi,
  • Il MACD evidenzia un chiaro incrocio rialzista.

Ferragamo

  • Titolo sotto pressione dopo  i dati pubblicati giovedì scorso, che hanno mostrato una forte contrazione della redditività;
  • Le dimissioni dell’amministratore delegato Eraldo Poletto non fanno altro che accrescere le incertezze relative al titolo;
  • Il primo livello di supporto da monitorare è posto a 21 €, al di sotto del quale entrano in gioco i livelli di 19.10 € e 17.4 €;
  • Al momento le medie mobili sono molto vicine tra di loro.
  • Anche il MACD è vicino all’areo dello 0 e non sembra dare particolari spunti operativi.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets piattaforma">Piattaforma Next Generation. Performance nette al 12/03/2018

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei cfds">cfds">CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.