• Mercato delle materie prime fortemente influenzato dall’impatto dell’uragano Harvey, che ha comportato un disallineamento tra il Wti e il Brent.
  • Il blocco di una decina di raffinerie nell’area colpita ha comportato una riduzione della domanda di petrolio per quasi 5 milioni di barili al giorno e ha ridotto l’offerta dei prodotti raffinati.
  • Come evidenziato dal grafico relativo petrolio che compara l’andamento tra il Brent cash e il Wti cash, il rendimento nelle ultime 2 settimane si è disallineato significativamente, con il Wti che ha sottoperformato.
  • Il gasolio è in forte ascesa, sulla scia della previsione di una riduzione dell’offerta a causa del blocco delle raffinerie. Questa mattina il gasolio sta ritracciando fortemente in queste prime ore di contrattazione, segno che la situazione potrebbe essere temporane.
  • Importanti conseguenze per lo zucchero, che è salito sulla previsione che possa esserci un forte aumento della domanda di etanolo.
  • Si è verificato un forte balzo questa mattina nel prezzo dell’oro, dopo la diffusione della notizia dei test nucleari in Corea del Nord. In questo momento il metallo giallo viene scambiato intorno ad area 1336 $ all’oncia.

Gold – Cash 

 

  • Prezzo sui massimi del 2017 a 1335 $ all’oncia dopo la rottura della resistenza posta in area 1300, che in precedenza era stata testata per 3 volte
  • Rsi (14) in area di ipercomprato a 76.67%, mentre lo Stocastico Lento (10,3,3) si attesta all’85%
  • Media mobile a 50 periodi a 1263.49 e media mobile a 200 periodi a 1234$

Crude Oil

 

  • Il confronto tra Wti e Brent segnala una decisa sottoperformance del primo rispetto al secondo a partire dal 24 di agosto.
  • Brent molto vicino all’area di resistenza posta a 53$ al barile, dopo il significativo recupero dei mesi estivi.
  • Prezzo molto vicino alla media a 200 periodi, mentre la media a 50 periodi si colloca più in basso in area 50.45
  • RSI (14) in area neutra, mentre lo Stocastico Lento (10,3,3) si avvicina all’ipercomprato.

Gasolio - Cash

 

  • Prezzo sui  massimi degli ultimi due anni, a causa delle conseguenze dell’uragano Harvey
  • Nelle prime ore di contrattazione il prezzo sta ritracciando verso area 1.75 $
  • RSI (14) ha abbandonato l’area di ipercomprato, mentre su Stocastico Lento (10,3,3) si evidenzia un incrocio ribassista in area di ipercomprato.
  • Medie mobili molto distanti dal prezzo. La media mobile a 50 periodi si attesta a 1.611, mentre quella a 200 a 1.569.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 04/09/2017

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.