• Petrolio stabile nei primi scambi lunedì mattina, dopo che venerdì dal report Baker Hughes  è emerso un nuovo aumento del numero delle trivelle attive negli Stati Uniti. La scorsa settimana sono stati riattivati due impianti, portando il numero complessivo di trivelle attive a 751, il livello più alto da settembre. In questo momento la produzione Usa ha raggiunto i 9.71 milioni di barili giornalieri, il livello più alto dalla metà degli anni ’70. Gli operatori di mercato sono in questo momento attenti a questi dati per valutare l’efficacia dei tagli concordati dall’Opec.
  • Continua il forte ribasso dell’oro, vicino ai minimi degli ultimi 4 mesi, soprattutto a causa della ritrovata forza del dollaro americano, che dalla fine di novembre sta recuperando terreno, spinto al rialzo dall’aspettativa di un aumento dei tassi d’interesse in occasione della riunione della Fed in programma questa settimana.
  • Rame in forte discesa nella scorsa settimana, dopo che martedì scorso Capital Economics, società indipendente di analisi economica, ha previsto in un report che nei prossimi sei mesi il prezzo del rame diminuirà a causa di un aumento della produzione, mentre la domanda di rame dalla Cina potrebbe rivelarsi più debole di quanto preventivato. In particolare per il 2018 è atteso un aumento dell’offerta di rame del 2.8% in arrivo in modo particolare dal Perù e dalla Russia, mentre per il 2019 l’aumento atteso è del 2%
  • Prezzo della soia in diminuzione per la quarta sessione consecutiva, a causa delle previsioni metereologiche, secondo le quali è prevista una stagione di piogge abbondanti in Sud America, fattore che dovrebbe comportare un aumento della produzione.

Crude Oil Brent - Cash

  • Il Brent in questo momento è fermo all’interno di un range compreso tra i 61 e 65 $ al barile;
  • La disposizione delle medie mobili a 50-100-200 periodi conferma l’impostazione rialzista a medio e lungo termine;
  • Stocastico Lento e Awesome Oscillator in zona neutra;

Gold – Cash

  • Rotta al ribasso la trendline rialzista che congiungeva il minimo di dicembre 2016 e quello di giugno 2017
  • Lo Stocastico Lento è in area di ipervenduto, anche se per il momento non ci sono incroci rialzisti in vista;
  • Da monitorare i livelli di 1239 e 1211 $, corrispondenti al 50 e al 61.8% di Fibonacci.

Copper - Cash

  • Dopo la forte discesa di martedì scorso il rame ha ritracciato lievemente riportandosi verso il livello di 297.5 $;
  • Stocastico Lento e Awesome Oscillator in area di ipervenduto;
  • Il prezzo ha bucato al ribasso le medie mobili a 50 e 100 periodi.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 11/12/2017

-----------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei cfds">CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.