• Questa settimana segnerà l’inizio della stagione delle trimestrali negli USA, che entrerà nel vivo venerdì con le trimestrali di alcune delle big della finanza;
  • Le previsioni sono positive, secondo i dati Facset è infatti attesa una crescita media degli utili del %, anche se gli analisti vogliono verificare l’impatto che fin qui la “trade war” ha avuto sugli utili aziendali.
  • Particolare attenzione verrà posta sulle compagnie aeree, particolarmente sensibili all’argomento e già mercoledì avremo i risultati di Delta Airlines;
  • Per JPMorgan Chase si prevedono utili per azione in leggero calo rispetto allo scorso trimestre, a causa di una riduzione dell’attività di trading dovuta alle condizioni di volatilità dei mercati;
  • L’impatto della minore volatilità che ha caratterizzato il mercato nel secondo trimestre dovrebbe essere inferiore nel caso di Citigroup, che è più focalizzata su settori di business più tradizionali, come l’asset management o l’attività di prestito a individui e aziende, che potrebbe aver goduto in modo positivo dall’allargamento degli spread;
  • Wells Fargo negli ultimi anni ha avuto una performance più debole rispetto ai competitor, soprattutto a causa dei gravi scandali che l’hanno coinvolta. Sarà interessante monitorare i progressi fatti, soprattutto dopo il giudizio positivo che è  arrivato nei mesi  scorsi da uno dei suoi principali azionisti, il leggendario Warren Buffett.

JPMorgan Chase

  • Venerdì ci sarà la pubblicazione della trimestrale di JPMorgan Chase, da cui ci si attende un utile per azione (EPS) di 2.22 $ contro i 2.37 del precedente trimestre, mentre il fatturato dovrebbe crescere del 6.6% per attestarsi a 27,5 miliardi di dollari;
  • In particolare è attesa una contrazione della performance dell’unità di trading a causa della contrazione della volatilità nel secondo trimestre rispetto al primo;
  • Il titolo dopo aver toccato i 118 $ ad inizio marzo ha subito uno storno che lo ha riportato in area 104,05 dollari, in corrispondenza del 23.6 di Fibonacci, su cui ha colto nella scorsa settimana un rimbalzo;
  • Sul grafico settimanale il MACD (12-26-9) è negativo, mentre sul grafico giornaliero si è in prossimità di un incrocio rialzista, anche se sarà importante il recupero della trendline rialzista.

Citigroup

  • Per Citigroup sono attesi utili per azione di 1.57 dollari nel secondo trimestre in calo rispetto ai 1.68 dollari dello scorso trimestre, mentre i ricavi dovrebbero attestarsi a 18.5 miliardi di dollari (contro i 18.87 miliardi dello scorso trimestre);
  • In generale sembra esserci un sentiment positivo intorno al titolo, dato che Citigroup si è particolarmente concentrata a sviluppare i segmenti di business più tradizionali, che dovrebbero beneficiare particolarmente dell’andamento dei tassi d’interesse e dell’allargamento degli spread;
  • Il titolo ha subito una leggera correzione, che lo ha portato al di sotto della trendline rialzista partita da giugno 2016, anche se proprio la scorsa settimana ha trovato supporto sul 38.2 di Fibonacci;
  • Il MACD (9-25-6) sul grafico settimanale è ancora negativo, mentre la media mobile a 100 settimane ha fornito ulteriore supporto al prezzo.

Wells Fargo

  • Per quanto riguarda Wells Fargo, l’attesa è per un EPS di 1.13 $ per azione, che rappresenterebbe una crescita anno su anno di circa il 6% e un miglioramento rispetto all’EPS del primo trimestre che si era attestato a 1.12 $.
  • I ricavi dovrebbero invece attestarsi a 21,71 miliradi di dollari, in leggera discesa rispetto ai 21.94 del primo trimestre,
  • Wells Fargo nell’ultimo anno è stata la vera e propria Cenerentola tra i big della finanza, a causa anche degli scandali che l’hanno travolta e dall’inizio dell’anno è in ribasso del 9,5%;
  • In questo momento il titolo ha recuperato la trendline rialzista, mentre il MACD (9-25-6) sul grafico settimanale evidenzia un incrocio rialzista.

 

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 09/07/2018

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei cfds">cfd e del Forex alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance