• Mentre gli indici americani continuano ad aggiornare nuovi massimi, gli altri indici internazionali sembrano arrancare e faticano a trovare la spinta rialzista;
  • Il Dax (Germany 30) in questo momento scambia a più di 1000 punti di distanza dai massimi di gennaio a 13590 punti;
  • L’indice inglese, il Ftse 100, dopo aver visto un forte rialzo nei mesi tra marzo e maggio ha vissuto un’estata incerta, chiuso in un trading range di 250 punti;
  • L’indice giapponese sta invece cercando di superare la resistenza posta poco sopra l’area di 23000 punti, ma le continue incertezze e lo stallo relativo ai negoziati commerciali sembrano zavorrare l’indice nipponico;
  • L’indice italiano, dopo aver trovato uno slancio importante tra marzo e aprile, ha vissuto un’estate molto difficile, dovuta soprattutto alle incertezze politiche che hanno portato ad un incremento dei rendimenti sulle obbligazioni governative, che hanno messo in difficoltà sia il settore finanziario che quello assicurativo;

Germany 30 – Cash

  • Le tensioni tra Stati Uniti e Unione Europea stanno mettendo sotto pressione l’indice tedesco, dato che uno dei nodi fondamentali della trattativa riguarda i dazi sugli autoveicoli;
  • Dopo aver fatto segnare un doppio massimo intorno all’area di 13190 punti, corrispondente al 78.6 di Fibonacci, da giugno il trend è stato ribassista;
  • In caso di ulteriori ribassi il livello da monitorare con attenzione è quello di 12166 punti corrispondente al 23.6 di Fibonacci
  • L’incertezza del momento è evidenziata anche dalla posizione relativa delle 3 medie mobili a 50, 100 e 200 periodi che sono molto vicine tra di loro.

UK 100 - Cash

  • L’indice inglese ha appena rotto un importante livello di supporto a 7490 punti, in corrispondenza del 38.2 di Fibonacci, livello sul quale questa mattina sta tentanodo un nuovo test;
  • In caso di nuovi ribassi da monitorare attenramente i livelli di 7370 punti e 7245 corrispondenti al 38.2 e al 50% di Fibonacci;
  • Il Macd in questo momento è in territorio negativo e non sembra evidenziare degli incroci rialzisti.

Japan 225 – Cash

  • L’indice giapponese è in prossimità di un livello di resistenza chiave di 23030 punti che è stato testato sul grafico giornaliero già per tre volte;
  • Dopo l’ultimo tentativo fallito, prezzo è tornato in corrispondenza del 68.6 di Fibonacci su ci ha colto un lieve rimbalzo che potrebbe portarla ad un nuovo test;
  • In caso di una nuova discesa è da monitora le trendline rialzista partira dai minimi di marzo;
  • Il MACD (9-25-6) mostra un timido incrocio rialzista;

Italy 40 – Cash

  • Indice italiano  in forte difficoltà negli ultimi mesi, a causa dell’aumento dei tassi d’interesse sui titoli di stato italiani;
  • Nemmeno la decisione di Fitch di mantenere l’attuale rating ha dato respiro al FtseMib che in mattinata è poco mosso;
  • L’indice è in prossimità di un gap che è stato aperto sul grafico settimanale, che in questo momento sta fornendo una qualche forma di supporto.

 

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 03/09/2018

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei  CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.