Il rallentamento della Cina, seconda economia del globo, unito agli accadimenti degli ultimi giorni in Ucraina con le preoccupazioni afferenti alla situazione geopolitica minano i mercati che, non traggono nemmeno vantaggio dall’ottimismo palesato dai vertici greci. I mercati poi in giornata subiranno anche le news provenienti dagli Usa con numeri poco positivi circa le scorte e ancora dalla Cina, i dati sull’inflazione non mostrano segnali incoraggianti GBPUSD – siamo a 1,5235 circa e il rimanere al di sopra di 1,52 ci offre la possibilità di tornare verso 1,5280 il cui superamento ci offre spunti per un ritorno sul livello di 1,55. Al di sotto di 1,52 si potrebbe ritestare quota 1,50 --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.