Sul fronte macroeconomico gli ordini al settore manifatturiero in Germania sono scesi dell'1,8% m/m in termini destagionalizzati ad agosto mentre sono cresciuti del 2,3% su base annuale (non destagionalizzato). Il dato si e' rivelato decisamente inferiore alle attese degli economisti (+0,5% m/m). Infine sul fronte greco il primo ministro, Alexis Tsipras, ha garantito il suo impegno circa il rispetto del piano di salvataggio e ha affermato che Atene potrebbe tornare sul mercato dei capitali entro 20 mesi. Il premier ha poi assicurato che il Paese procedera' con le politiche di austerita' concordate con i creditori internazionali, anche se spera che qualcuna possa essere alleggerita. EURUSD: Il cambio euro/usd tratta a 1,1215. Il cross, sottolineano gli analisti di Trading Central, resta ben al di sotto della resistenza chiave a 1,1280 e quindi rimane sotto pressione. Il primo supporto e' a 1,1145, minimi del 2 ottobre, e un'eventuale ulteriore debolezza potrebbe fare scendere il cambio fino a 1,1115. Al contrario, solo un allungo sopra 1,1280 potrebbe riportare il cross fino a 1,1335 e a 1,1385.