Torna a dominare la figura di Trump sui mercati azionari, nella giornata in cui da una parte annuncia la sua decisione di optare per una rinegoziazione morbida degli accordi Nafta con Canada e Messico, dall’altra annuncia il suo piano di riforma fiscale tralasciando alcuni importanti dettagli. Nei giorni scorsi si era diffusa la notizia secondo la quale il presidente Trump avrebbe potuto optare per una rottura radicale con Canada e Messico in merito agli accordi Nafta che regolano gli scambi commerciali tra questi paesi. L’attesa si è subito trasferita sui mercati dei cambi, con dollaro canadese e peso messicano che sono finiti sotto pressione nell’ultima settimana. Come possiamo vedere dal grafico il dollaro americano ha toccato i massimi dell’anno contro il dollaro canadese a 1.36, mentre con il peso si era tornati a sfiorare quota 19. Nel frattempo è andato avanti il dibattito tra i consiglieri di Trump, divisi tra falchi, che auspicavano una frattura radicale con i partner e le colombe, più proponse per una rinegoziazione graduale degli accordi. Dopo intensi colloqui con le controparti messicane e canadesi, si è deciso di mantenere gli accordi in essere per poi rinegoziarli, provocando un rialzo sia per il loomie che per il peso messicano, per altro già martoriato nei mesi scorsi. Quasi contemporaneamente è arrivato anche il tanto annunciato piano di riforma fiscale, piano a cui mancano dettagli importanti e soprattutto coperture per 2400 miliardi di dollari. In particolare il piano prevede tagli dell’ aliquota per le imprese dal 35 al 15% e un condono fiscale per le imprese che hanno utili agli esteri. Novità sono previste anche per la tassazione personale con l’introduzione di tre scaglioni al 10, 25 e 35%, con eliminazione di molte deduzioni. Per il momento si tratta di una proposta di massima e la vera e propria riforma è rimandata per il prossimo autunno, da verificare in queste sessioni la reazione dei mercati che sono saliti sull’attesa di questa riforma. -------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.