Se gli investitori fossero preoccupati per il rallentamento della crescita nell'area dell'euro, la performance delle azioni europee a luglio sembrerebbe suggerire che non devono perdere troppo sonno per questo.In un mese in cui abbiamo dovuto affrontare le preoccupazioni circa l'escalation della guerra commerciale su due fronti, insieme all'aumento della tensione tra Stati Uniti e Iran, l'appetito per il rischio non sembra particolarmente diminuito. In effetti, il prezzo del petrolio Usa ha chiuso il mese in calo, registrando il suo più grande calo mensile in due anni.La conclusione positiva di ieri è stata in gran parte determinata dalle notizie secondo le quali Stati Uniti e Cina stanno cercando di trovare il modo di riavviare i negoziati commerciali, che sono stati bloccati da alcune settimane.

Mentre i guadagni in Europa sono stati abbastanza modesti, i mercati statunitensi hanno anche recuperato parte del loro vigore sulla scia di queste notizie, con il Nasdaq che ha rimbalzato prima dell'attesa trimestrale di Apple, con alcuni nella comunità degli investitori che sperano che un un buon dato in qualche modo possa mettere una pezza su alcune delle perdite che abbiamo visto nelle ultime due settimane nel settore tecnologico.Questo sembra altamente improbabile a lungo termine, data la differenza tra Apple e gli altri FAANG, in quanto si tratta di un produttore di hardware e  di servizi. I numeri del terzo trimestre della scorsa notte hanno rafforzato questa idea con profitti che hanno toccato 2,34 $ per azione con  una quota di ricavi di 53,3 miliardi di dollari,  superando le aspettative e facendo segnare  il miglior terzo della società in assoluto. Il numero di telefoni venduti ha mancato le aspettative arrivando a 41,3 milioni, mentre il prezzo medio venduto è leggermente sceso da $ 728 a $ 724. Nella divisione dei servizi in crescita, i ricavi sono saliti a  9,55 miliardi di dollari, un aumento del 31%, mentre l'orientamento delle entrate per il quarto trimestre è stato rivisto fino a 60-62 miliardi di dollari.

Più rilevante è il fatto che la società ha restituito agli investitori quasi 25 miliardi di dollari attraverso il suo programma di restituzione di capitale, un'altra ragione per cui Apple è unica nel settore tecnologico e rimarrà probabilmente isolata in caso di ulteriore debolezza del settore tecnologico.

Sarà anche un altro giorno importante per i dati economici, in particolare alla luce dei deludenti livelli del PIL del secondo trimestre di ieri, che sono stati inaspettatamente inferiori al previsto. Per la maggior parte di quest'anno ci è stato detto che il rallentamento che abbiamo visto nel primo trimestre sarebbe stato temporaneo e probabilmente legato al tempo. I deboli dati sul PIL francese del secondo trimestre e il dato UE più debole del previsto di ieri sembrerebbero smentire questa percezione, e un'inflazione più preoccupante sembra mostrare segni di ripresa.È probabile che ciò costituisca una preoccupazione per la Banca Centrale Europea, soprattutto se non vediamo alcuna prova che il terzo trimestre si stia preparando a recuperare terreno, con gli indici di produzione manifatturieri di luglio che assumono un'importanza molto maggiore per la ricerca di un rimbalzo dell'attività economica dopo le letture più deboli che abbiamo visto finora quest'anno.

Le prime indicazioni non sono particolarmente incoraggianti se i numeri flash della scorsa settimana dalla Germania e dalla Francia sono indicativi, sebbene la Germania abbia mostrato qualche miglioramento, che dovrebbe essere confermato a 57.3. La Francia ha rallentato a 53,1, mentre anche Spagna e Italia dovrebbero fare lo stesso, arrivando rispettivamente a 53,1 e 53, entrambi inferiori alle letture di giugno.Nel Regno Unito il settore manifatturiero dovrebbe scendere leggermente a 54,2, in calo rispetto a 54,4, ancora un numero discreto e consistente, e difficilmente altererà le percezioni su un possibile rialzo dei tassi della Banca d'Inghilterra domani.La Federal Reserve si sta anche preparando per il suo ultimo incontro mensile prima di quello che potrebbe essere un altro rialzo dei tassi nella riunione dei tassi di settembre. Non ci si aspettano sorprese, con il mercato del lavoro statunitense che continua a sembrare forte, con il rapporto ADP di oggi che dovrebbe mostrare 186 mila nuovi posti di lavoro aggiunti a luglio.Non ci si aspetta che la dichiarazione della Fed di oggi differisca troppo dalla precedente, con eventuali modifiche che potrebbero essere di minore entità  in termini di possibili aspettative inflazionistiche in evoluzione e nuovi riferimenti ai rischi legati all'aumento delle tensioni commerciali.

 

EURUSD - ha fallito il test della resistenza della trendline a 1.1750 ieri, andando . Mentre restiamo al di sotto di qui, rimane il rischio di una mossa più bassa, passando da 1.1620 a 1.1500. Se ottenessimo una passaggio attraverso 1.1760 potremmo vedere 1.1850, con supporto a 1.1620.

GBPUSD - continua a trovare supporto sopra l'area di 1,3070 mentre cerca di muoversi più in alto, a corto di forza nell'area 1.3173 di ieri. Il prossimo obiettivo rimane nell'area 1,3220 mentre sopra 1,3070, in scia all'inversione rialzista al di sotto dei minimi di luglio. Sotto 1.3070 rimette nel mirino 1.2960.

EURGBP - ha fatto uno spike a 0,8938 prima di tornare indietro. La resistenza rimane nell'area 0,8970, e finchè resta al di sotto la tendenza è per un ritorno verso i minimi della scorsa settimana a 0,8860 / 70.

USDJPY - avendo superato la media mobile a 50 giorni a 110,50, stiamo guardando più in alto e il passaggio sopra l'area 111.70 ha il potenziale per mettere nel mirino l'area 112.20, così come i massimi precedenti a 113.20.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 01/08/2018

-----------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.