Pubblicata nella giornata di oggi la trimestrale di Unicredit, il cui utile è sceso a 406 milioni di €, con un calo del 20.6% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente su cui hanno impattato negativamente alcuni oneri di ristrutturazione legati all’operatività della banca in Austria e in Italia. Tuttavia il risultato è stato migliore delle attese degli analisti che si aspettavano un utile di 379 milioni di €. Dopo una fiammata iniziale il titolo ha avuto una repentina discesa che l'ha riportato sotto i 3 € per azione. Dal punto di vista patrimoniale il Common Equity Tier è stato pari al 10,85%, in leggero calo rispetto ai conti di fine 2015. Sono scese anche le rettifiche sui crediti che si sono attestate a 775 milioni, mentre le sofferenze nette hanno un controvalore di 20.2 miliardi di € con un tasso di copertura del 61.2%. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.