In attesa della pubblicazione del dato relativo ai non farm payroll in programma venerdì, l’attenzione dei mercati è stata catalizzata dalle parole di Janet Yellen che ha utilizzato dei toni piuttosto concilianti a proposito della politica monetaria da implementare nel prossimo futuro durante un incontro all'Economic Club di New York. Le conseguenze sono state immediate con la risalita degli indici azionari e dell’oro e con un indebolimento da parte del dollaro. In particolare il governatore della Fed ha sottolineato come gli interventi saranno solo graduali e in ogni caso l’azione del Fomc sarà improntato alla massima cautela. Nonostante un rialzo dei prezzi, l’outlook resta incerta ed è ancora troppo presto per affermare che l’inflazione sia stabilmente in risalita. A questo si aggiungono le preoccupazioni per il quadro economico internazionale che presenta delle criticità. Queste parole hanno contrastato con quelle utilizzate nella giornata di oggi da John Williams, governatore della Fed di San Francisco, il quale si è detto fiducioso del fatto che l'inflazione a breve tornerà stabilmente al di sopra del 2% e ha sottolineato come l'economia americana sta mostrando segni incoraggianti di crescita. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.