Mancano, infatti, solo cinque giorni dal 30 giugno, data in cui scade il secondo programma di sostegno finanziario alla Grecia e scatta il rimborso da parte del governo ellenico di quasi 1,6 miliardi di euro al Fondo monetario internazionale. Oggi riprendono i contatti tra le parti allo scopo di trovare un accordo: l’Europa chiede un intervento decisivo sulle riforme allo scopo di concedere ulteriori finanziamenti. I temi da trattare sono l'aumento delle tasse (dell'Iva), la riforma delle pensioni (la rimozione del pre-pensionamento e l'innalzamento dell'età legale da 62 a 67 anni nel 2022 e non nel 2025) e l'alleggerimento del debito. Il cross euro/usd si consoliderà in giornata. Il cambio è sostenuto dalle vendite delle coperture in euro visti i cali sui listini azionari europei a causa dei timori sul destino di Atene. Il Quantitative easing della Bce pone comunque un limite superiore alle variazioni del cambio. Livelli da tenere in considerazione sono 1.1145 dove transita la media mobile a 50 periodi e 1.1050 dove passa quella a 100 periodi. Al rialzo c’è bisogno di andare oltre 1.1230 per poi puntare a 1.13 --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.