L’inizio della giornata di ieri è stata contrassegnata dal panico per i BTp il cui spread rispetto al Bund tedesco è salito a 288 punti base per poi tornare a 265. Piazza Affari ha toccato perdite per circa il 2 % per poi risalire e chiudere con un meno 1,2 %. L’idea di un governo “Letta bis” sembra rafforzarsi visto che secondo l’agenzia Reuters una ventina di senatori del Pdl sarebbero pronti a formare un nuovo gruppo. Fitch sarebbe pronta a declassare l’Italia qualora ci siano elezioni senza una nuova legge elettorale. Dal fronte americano non ci sono notizie confortanti: trovato l’accordo sul “fiscal cliff” qualche tempo fa, ci si aspettava tutto tranne che l’ipotesi di un clamoroso default del tesoro americano: non c’è accordo sul budget federale al Congresso Usa. Eurusd: siamo a 1,3560 circa e i massimi dell’anno a 1,3710 sono a un tiro di schioppo. Il trend di fondo rimane ascendente Gbpusd: forte la sterlina nei confronti del dollaro. I massimi di 1,6380 sono vicini e al momento siamo a 1,6238. Probabilmente a breve ci potrebbe essere la rottura di quella resistenza e la possibilità di nuovi massimi per il 2013 --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.