Quarta seduta consecutiva di rialzi per il prezzo del greggio, che oggi torna sopra il livello di 57$ al barile.
La discesa del petrolio iniziata lo scorso 4 ottobre ha portato le quotazioni da 77$ al barile fino a 55$ al barile in un mese e mezzo.
Il trend di medio termine fortemente ribassista rimane intatto, con i prezzi che si muovono all'interno del canale disegnato in rosso sul grafico.

Il livello di 58$ al barile che offriva fino a qualche giorno fa un buon livello di supporto è stato frantumato nella seduta dello scorso 13 Novembre. Ora, lo stesso livello, potrebbe essere considerato come livello di resistenza.
Nonostante il timido rialzo di 4 giorni, il petrolio non sembra aver la forza per tornare a crescere velocemente.
Infatti le ultime 4 sedute posivitive sono da ricercarsi nella debolezza del dollaro che ha caratterizzato la scorsa settimana e che automaticamente ha dato respiro al greggio.

Le medie mobili di medio e lungo termine sono entrambe orientate al ribasso e l'RSI resta sotto i 30 punti evidenziando la debolezza del petrolio.