A seguito della terza svalutazione dello yuan nel giro di tre giorni, La People Bank of China (PBoC) ha reso noto di aver completato l'operazione di allineamento della valuta domestica con i valori di mercato. Nel complesso lo yuan vale circa il 4,7 per cento in meno rispetto all'inizio della settimana. Nonostante anche dopo il primo ribasso la Banca centrale cinese avesse annunciato di non avere intenzione di effettuare nuovi ritocchi La svalutazione dello yuan ha come obiettivo di rilanciare la competitività dell'export della Cina, in grande difficoltà negli ultimi mesi e considerata la debolezza dell'economia cinese, le politiche monetarie e fiscali stanno diventando più accomodanti. Il governo cinese sa che nella seconda parte dell'anno la crescita verrà guidata più dai consumi interni che da fattori esterni. Tuttavia, con lo yuan sempre più libero di aggiustarsi secondo le forze del mercato, la volatilità sul mercato valutario è destinata ad aumentare nel lungo periodo". --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.