Il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, ha detto che la banca centrale non ha fretta di cambiare la sua posizione di politica monetaria e che i tassi sono attualmente "appropriati", con un costo del denaro definito approssimativamente neutro, il che significa che non sta né stimolando né frenando l'economia. E’ il rallentamento economico in Cina e in Europa oltre agli altri problemi globali che rappresentano i maggiori rischi per l'economia americana che altrimenti risulterebbe sana. Powell ha garantito circa la salute e la sicurezza dell’economia e del sistema bancario, che hanno registrato notevoli rimbalzi negli ultimi anni, con la disoccupazione in frenata a livelli record e le banche meglio capitalizzate rispetto all’inzio della crisi. Il Nikkei termina in guadagno dello 0,47%, mentre italiane l'Hang Seng guadagna lo 0,73% e Shanghai sale dell'1,9%. Oro fermo a 1.280 dollari per oncia, petrolio Wti americano in rinforzo dello 0,54% a 56,27 dollari il barile.

In Germania, la bilancia commerciale e la produzione industriale di gennaio hanno deluso le attese del mercato: Nel primo caso, il surplus è passato dai 19,4 miliardi delle precedente rilevazione a quota 18,5 miliardi. La produzione industriale tedesca a gennaio ha registrato una variazione (su base mensile) pari a -0,8%

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 11/03/2019

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.