Nuove tariffe sugli scambi commerciali che hanno colpito 200 miliardi di dollari di importazioni cinesi hanno danneggiato i mercati americani ieri sera, esattamente come è accaduto questa mattina alle principali azioni asiatiche ad esclusione del Giappone.

Il Nasdaq ha perso l'1,43% o 114 punti, guidando il ribasso delle azioni statunitensi. L'amministrazione Trump imporrà ulteriori tariffe del 10% il 24 settembre e salirà al 25% nel 2019, una mossa che renderà più difficile avviare un negoziato costruttivo con Pechino. A medio-lungo termine, le aziende e il sentiment dei consumatori potrebbero essere influenzati dal momento che le importazioni diventano più costose e le relazioni commerciali si deteriorano. Nel breve periodo, tuttavia, le controversie commerciali finora non sono una priorità per molti americani e non ha ancora avuto un grande impatto su un'economia da 20 trilioni di dollari.

Il Shanghai Composite è sceso profondamente nella notte e si è poi rapidamente riportato in territorio positivo. Sia il mercato cinese che quello di Hong Kong sono diminuiti di oltre il 20% rispetto all'ultimo massimo registrato a febbraio di quest'anno, in risposta al rafforzamento del dollaro e alla guerra commerciale. I mercati emergenti sono particolarmente vulnerabili a questi due fattori in quanto il capitale tende a fuggire nei mercati sviluppati in cerca di sicurezza durante i periodi di incertezza.

Tecnicamente, i mercati di Cina, Hong Kong e Singapore sono ancora in netta discesa, con "dead-crossed" che si è configurato sul grafico giornaliero. Fondamentalmente, tuttavia, sembra che i mercati abbiano scontato un po' troppo pessimismo sulle prospettive. Le valutazioni correnti per lo Shanghai Composite, l'Hang Seng e il STI sono vicine ai minimi da cinque anni. L'intero valore del mercato azionario cinese è circa 6 volte la capitalizzazione di Apple. La Cina contribuisce al 15,6% del PIL mondiale all'anno 2017 ma il suo mercato azionario (incluso HK) rappresenta solo il 13,4% del mercato azionario mondiale. Ha davvero senso?

World exchange market cap and GDP comparison

 Market Cap in Trillion USD% of World Market CapGDP in Trillion USD% of World GDP
Global79.38100.0%80.68100.0%
US32.2540.6%19.3924.0%
Japan6.087.7%4.8726.0%
China5.667.1%12.2315.2%
HK5.036.3%0.3410.4%
UK3.544.5%2.623.2%
France2.553.2%2.583.2%
Canada2.513.2%1.6532.0%
Germany2.282.9%3.674.5%
Australia1.321.7%1.3231.6%
Apple Inc1.051.3%N.A.N.A.
Russia0.5640.7%1.5772.0%
Singapore0.490.6%0.3230.4%
Total  79.8% 62.7%

Source: Bloomberg world exchange market cap, World Bank country GDP 2017

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei cfds">CFD e del Forex alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance