Apertura in moderato calo per le principali Borse europee. In avvio a Londra l'indice Ftse segna -0,22%, a Francoforte il dax scivola dello 0,28% e a Parigi il cac40 cede lo 0,32%. Gli investitori si muovono cauti in attesa del discorso del premier britannico Theresa May sul processo di Brexit. Rimanendo in Gran Bretagna, oggi verranno diffusi l'inflazione, vista in aumento a dicembre dall'1,2 all'1,4 annuo, e i prezzi alla produzione. Tra gli altri appuntamenti, l'agenda macro prevede l'indice Zew, che misura la fiducia degli investitori tedeschi. La Borsa di Tokyo ha chiuso in ribasso dell'1,5% a 18.813 punti. Alle 8 ora italiana, l’a borsa di Hong Kong guadagnava invece lo 0,5% e Shangai cedeva lo 0,1%. In risalita netta l’oro, che registrava un +1,2% a 1.210,6 dollari per oncia, in calo il petrolio americano dello 0,1% a quota 52,31 dollari il barile. Ieri chiusura negativa per tutte le borse europee, nonostante la bilancia commerciale della Zona euro a novembre abbia segnato un saldo positivo pari a EUR25,9 mld, in crescita dai 20,1 del mese precedente e sopra i 24,3 mld stimati dal mercato. L’Istat ha reso noti i dati dell'inflazione relativi al mese di dicembre, che segnano un rialzo pari allo 0,4% mensile, +0,5% rispetto al corrispondente mese dell'anno passato. Ieri mattina La Cina ha minacciato di ricorrere alle maniere forti se il presidente eletto degli Stati Uniti continuerà a sfidare la politica di Pechino su Taiwan e su "una sola Cina". "Ci leveremo i guanti", ha avvertito il China Daily in un editoriale, avvertendo che le autorità cinesi devono prepararsi a una battaglia "costosa" con il tycoon che il 20 gennaio si insedierà alla Casa bianca. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.