Europa

I mercati azionari europei sono contrastati questo pomeriggio. I principali benchmark azionari sono partiti forte oggi, dopo che Pechino ha annunciato questa notte i piani per tagliare l'aliquota fiscale per le piccole imprese. È stata l'ultima mossa del governo cinese per cercare di incoraggiare l'attività economica. Il fatto che gran parte dei rialzi siano stati annullati suggerisce che gli investitori non sono eccessivamente fiduciosi che l'economia cinese cesserà improvvisamente di raffreddarsi.

Il prezzo del petrolio più stabile ha aiutato BP e Royal Dutch Shell, che a loro volta hanno aiutato il FTSE 100.

Boohoo ha pubblicato un aggiornamento ottimista, ma la mossa positiva nel titolo è stata di breve durata. La casa di moda online ha annunciato un aumento del fatturato del gruppo compreso tra il 43% e il 45%, un miglioramento rispetto al precedente orientamento compreso tra il 38% e il 43%. Anche il gruppo ha ridotto le sue previsioni sugli utili e ora prevede che il margine di guadagno sarà compreso tra il 9,25% e il 9,75%. Mentre la precedente guidance era compresa tra il 9% e il 10%. L' azione si è mossa in rialzo dalla fine di dicembre, e una rottura al di sopra dei 200 pence potrebbe far entrare in gioco l'area di 215 pence.

Le azioni di Provident Finance hanno subito un forte calo dopo che la finanziaria specializzata in prestiti  ha emesso un avviso di profitto. La società ha affermato che il profitto si collocherà nella fascia più bassa tra 151 milioni e  166 milioni di pound e ha incolpato gli accordi revisione più numerosi della sua unità di carte di credito per l'aggiornamento deludente. La finanziaria ha avuto pressione per quanto riguarda le metriche relative a incagli e sofferenze nella seconda metà dell'anno. Negli ultimi anni il gruppo non ha goduto di buona stampa, dopo che la divisione carte di credito ha dovuto rimborsare oltre 1 milione di clienti e l'attività di prestito auto è sotto inchiesta da parte del regolatore finanziario. La divisione bancaria ha aggiunto 366.000 nuovi clienti su base annua, ma questo deve essere paragonato ai 437.000 che sono stati aggiunti lo scorso anno. Il titolo è stato in trading range negli ultimi 17 mesi e, alla luce del gap ribassista di oggi, potrebbe ritestare l'area di 400 pence.

Hays ha conseguito una performance di tutto rispetto nel secondo trimestre grazie alla sua succursale in Germania, che ha registrato un aumento del 15% delle commissioni. La Germania è il suo mercato più grande e ha compensato la mediocre performance della divisione britannica, che ha visto aumentare le commissioni del 3% su base annua. Alcune incertezze in relazione alla Brexit, hanno spinto i datori di lavoro a mantenersi fermi in relazione alle assunzioni. Il prezzo delle azioni è in declino da settembre, e se la mossa ribassista continua potrebbe mirare all'area di 130 pence.

Stati Uniti

Il Dow Jones e lo S&P 500 sono in rialzo oggi pomeriggio, dato che gli operatori sono cautamente ottimisti circa lo stato dell'economia globale. Il cambiamento delle leggi fiscali in Cina ci mostra che Pechino è desiderosa di aiutare la propria economia e al momento oscura le preoccupazioni per un rallentamento globale, almeno per ora. Come le loro controparti europee, abbiamo visto alcuni dei primi guadagni annullati. Su base mensile, l'indice dei prezzi alla produzione è calato dello 0,2% a dicembre, superando il calo dello 0,1% atteso, mentre il dato di novembre ha mostrato una crescita dello 0,1%. Il calo dell'indice dei prezzi alla produzione potrebbe portare a un raffreddamento dell'indice dei prezzi al consumo nei prossimi mesi.

JPMorgan ha visto l'utile per azione del quarto trimestre (EPS) a 1,98 dollari, mentre gli analisti azionari si aspettavano 2,20. I ricavi da trading su reddito fisso, forex e di materie prime (FICC) sono stati di 1,86 miliardi di dollari, che hanno superato la previsione di 2,2 miliardi. Le entrate del gruppo sono aumentate del 4% a 26,8 miliardi di dollari, leggermente al di sotto delle previsioni. Il margine di interesse netto è leggermente aumentato, ma anche le spese non correlate agli interessi.

Wells Fargo ha avuto risultati contrastanti. L'EPS del quarto trimestre è stato di 1,21 e ha superato le previsioni. I ricavi per il periodo sono stati di 21 miliardi, che hanno mancatola la stima di consenso di 21,7 miliardi di dollari. La banca ha confermato che il tasso di crescita dei conti corrente è stato dell'1,2%, rispetto all'1,7% nel quarto trimestre.

Forex

EUR/USD è sceso colpito per la mossa positiva del biglietto verde. Secondo l'Ufficio federale di statistica tedesco, l'economia è cresciuta dell'1,5% nel 2018, meno rispetto al 2,2% del 2017. I dati dello scorso anno rappresentano il tasso di crescita più debole in cinque anni. Gli indici dei prezzi al consumo su base annuale di Francia e Italia sono state rispettivamente dell'1,9% e dell'1,2%, entrambi invariati. L'eurozona sta subendo un raffreddamento economico. GBP / USD è in rosso a causa della forza del dollaro USA . I trader presteranno molta attenzione al voto in parlamento questa sera. L'accordo che il Primo Ministro May ha raggiunto è profondamente impopolare ed è probabile che venga bocciato. La maggioranza dei parlamentari sembra essere d'accordo nel non gradire l'accordo della May, ma sono molto divisi su un'alternativa. Per come stanno le cose, potremmo essere diretti verso una Brexit senza accordo in modo accidentale.

Commodities

L'oro sta attraversando una fase di bassa volatilità e il metallo rimane nella più ampia tendenza al rialzo che è in vigore da novembre. Recentemente è rimasto senza benzina vicino al livello di 1300 dollari. Se il metallo rompesse sopra il livello di  1,300, potrebbe rimettere in gioco l'area di 1,326 dollari. Il Brent e il WTI sono rimbalzati oggi poiché i trader sono più ottimisti sullo stato delle relazioni commerciali tra Stati Uniti e Cina. Il mercato dell'energia ha sofferto ieri sulla scia delle scarse cifre riguardanti le importazioni cinesi, e oggi sembra che gli speculatori si siano lanciati. Recentemente, c'è stata una correlazione positiva tra petrolio e azioni, e la volatilità delle azioni potrebbe ricadere sul petrolio.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 15/01/2019

-----------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.