La seduta di ieri, per la sterlina, è stata la peggiore dal famoso flash crash dell’Ottobre 2018.
Il pound ha perso oltre due figure (più di duecento punti) in una sola seduta, passando da 1,3000 a 1,2775.
A preoccupare i mercati è la difficile situazione che sta affrontando il governo britannico, che oltre a dover gestire il caso Brexit, ha subito diverse dimmissioni per la gestione delle trattative con L’UE.

Dopo la formazione della bozza di accordo sulla Brexit, Theresa May ha ricevuto dimissioni a raffica da tre ministri e due sottosegretari

Il nome più rilevante è quello Dominic Raab, il ministro per la Brexit.

Gli accordi, che contano oltre 500 pagine, non piacciono al governo britannico, e probabilmente si andrà allo sconto in parlamento con una possibile richiesta di sfiducia per la May.

D’altra parte, come ha spiegato il primo ministro, al momento ci sono due strade: la bozza di accordi (che sembra non piacere a nessuno), oppure un no deal, che risulterebbe ancora più disastroso.

Un eventuale cambio alla guida del Paese non risolverebbe comunque il problema principale, un accordo con l’UE prima della fine di marzo 2020.

Al momento il cambio GBP/USD mostra debolezza sulla sterlina con le quotazioni che risultano più basse rispetto alla seduta che ha seguito il referendum sulla Brexit del 23 Giugno 2016.
I minimi, toccati a metà gennaio del 2017 appena sotto 1,20 , risultano ancora distanti, ma se l&rsquo appoggio del Primo ministro Theresa May dovesse cedere, sono possibili accelerazioni al ribasso per il Pound.

Fonte : CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 16/11/2018


------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.