In scia alla fiducia riconquistata dal Paese Ellenico grazie alle recenti performance economiche, le istituzioni torneranno a sedersi al tavolo negoziale di Atene, con la prospettiva di trovare un terreno comune con le autoritá greche per concludere la seconda revisione del piano di salvataggio. "Nell'ultima settimana, settimana e mezzo, abbiamo intensificato i colloqui per trovare un terreno comune perchè le istituzioni tornassero a discuterne ad Atene. Il risultato della riunione dell'Eurogruppo di oggi è che nel breve termine il dibattito si sposterá in Grecia. Le istituzioni sono disponibili a recarsi in Grecia e disposte a lavorare congiuntamente alle autoritá elleniche a un pacchetto di riforme strutturali, in termini fiscali, pensionistici, regolatori e del lavoro. Ci sará un cambiamento nelle politiche, per cui ci si allontanerá dall'austeritá per spostarsi verso una maggior enfasi su ingenti riforme, che sará un elemento chiave per il Fmi", ha dichiarato Jeroen Dijsselbloem, presidente dell'Eurogruppo. Voce completamente discordante è Ted Malloch, indicato da Donald Trump come prossimo ambasciatore americano presso la Ue, convinto che questa volta la Grecia sceglierà di sua iniziativa di uscire dall’euro ed adotterà il dollaro come valuta nazionale, suscitando le ire della Germania. Sul fronte macro focus oggi sui Pmi dell'Eurozona preliminari di febbraio, per vedere se la ripresa del Vecchio Continente sta proseguendo o se le incertezza politiche stanno iniziando a pesare. Il consenso si aspetta che l'indice composito sia rimasto invariato a 54,4 punti. L'indice Nikkei della Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in progresso dello 0,68% a 19.381,44 punti. Il mercato azionario giapponese è in ripresa, agevolato da un indebolimento dello yen che ha spronato i titoli di varie aziende esportatrici. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.