L’indice S&P 500 continua a testare i massimi assoluti anche oggi sulla spinta di un trend molto forte partito ormai alla fine del 2011 (onda di Elliott n°3) nonostante le notizie oggi sul fronte macro siano contrastanti con il Philly Fed Manufacturing Index in calo a 22 contro un’attesa di 24 e le rischieste di sussidi di disoccupazione in calo (316.000 unità pubblicazione precedente, 306000 atteso e 280000 effettivo). Per quanto riguarda l’operatività di breve periodo si segnala un primo livello di resistenza a quota 2011.72 e supporto a 2001.83 (estensioni a 2020.84, oltre il record assoluto e 1992.71). In caso di forte rintracciamento dai massimi il primo livello di supporto di lungo periodo è rappresentato da quota 1947.72 corrispondente al livello 23.6% di Fibonacci. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.