Dopo i cali di ieri le borse internazionali si risollevano, spinte al rialzo dall’intervento della Banca Centrale cinese che ha immesso liquidità per 20 miliardi di dollari sul mercato dopo il drammatico crollo di ieri. Inoltre le autorità che regolano la borsa di Shangai hanno fatto trapelare la volontà di estendere il divieto di vendita per i grandi azionisti (soci e top manager) delle società quotate che è in atto da settembre ma era prossimo alla scadenza. Questi interventi hanno calmato il mercato, ma nel lungo periodo non sembrano essere sostenibili. Buona la performance dell'indice italiano che ha chiuso con un guadagno superiore al punto percentuale, trainato verso l'alto da Fca che oggi ha guadagnato il 2.64% il giorno dopo lo scorporo da Ferrari. Più contenuti i guadagni sulle altre borse. Sotto le attese è stato il dato relativo all'inflazione europea che su base annua è cresciuta dello 0.2%, con un dato atteso dello 0.3%, mentre l'inflazione core è cresciuta dello 0.8%. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.