Continuano le dichiarazioni dei membri della Fed circa l’ormai imminente rialzo dei tassi: Per il presidente della Federal Reserve di Filadelfia, Patrick Harker, è ancora troppo presto per valutare l'impatto dell'elezione di Donald Trump alla Casa Bianca sull'economia ma ha anche ribadito che la Banca centrale, nel prendere le seue decisioni, non considera mai il contesto politico. Bullard, considerato “falco” all’interno della Banca centrale americana, sarebbe sorpreso in caso di non stretta monetaria a dicembre. Sempre in tema di Banche centrali, quella giapponese ha annunciato che comprerà a tasso fisso un ammontare illimitato di titoli di Stato nipponici, segnale del fatto che l'Istituto è preoccupato dei recenti rialzi dei rendimenti dei bond. Si rafforza il dollaro con il dollar index che torna sopra 100 e si attesta ai massimi del 2015 e del 2003. Il cambio euro/usd resta infatti sotto quota 1,07 e tratta ora a 1,0690 mentre il cross usd/yen continua a viaggiare sopra quota 109, ora a 109,341. Ieri il biglietto verde ha toccato i massimi da 13 anni in scia ai rialzi dei rendimenti dei Treasury sulle aspettative del mercato riguardo alle politiche di stimolo fiscale dell'amministrazione Trump. Ieri il Dow Jones ha segnato un giorno negativo dopo sette giornate positive che lo hanno portato sui record storici --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.