Seduta caratterizzata da generalizzati rialzi sulle principali borse internazionali, trainate al rialzo dalla seduta record per il Nikkei che ha guadagnato il 7.16% nella notte, dopo che è stato pubblicato il dato relativo al Pil del 4° trimestre che su base annua ha fatto segnare un -1.4%. Proprio il rallentamento dell’economia del Sollevante ha gonfiato l’attesa di ulteriori stimoli fiscali e monetari da parte di Abe e del governatore Kuroda. Contestualmente lo Yen ha perso terreno nei confronti del dollaro dopo aver toccato quota 111 nei giorni scorsi. A diffondere un certo ottimismo ci ha pensato anche la Banca Centrale Cinese che ha fissato il tasso di cambio nei confronti del dollaro al massimo dell'ultimo mese. Contestualmente è da sottolineare la seduta negativa dell'oro che conferma la sua correlazione inversa di breve periodo nei confronti degli indici azionari, indicazione questa utilissima per chi volesse diversificare e tenere aperte posizioni aperte che in qualche modo vadano a ridurre il rischio del proprio portafoglio. Da segnalare in chiusura le parole di Mario Draghi alla commissione Affari economici e monetari del Parlamento Europeo. Come al solito il governatore si è dichiarato pronto ad un intervento aggiuntivo a marzo, visto il diffondersi delle preoccupazioni in merito alle sconomie dei mercati emergenti. Al contempo ha cercato di stemperare il clima di sfiducia che ha avvolto il sistema bancario, sottolineandone la solidità e la necessità di un cambiamento nel modello di business in un ambiante economico caratterizzato da bassa crescita e bassi tassi di interessi. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.