crude oil

Stanno per scadere le esenzioni che l’amministrazione Trump aveva concesso circa le sanzioni da irrogare a chi acquista petrolio iraniano, per cui non sarà esentato alcun Paese dall’avere rapporti con l’Iran. La mossa va a colpire soprattutto Cina, India, Giappone e Corea del Sud che sono i maggiori importatori di petrolio iraniano. La decisione toglierà oltre 50 miliardi di dollari di ricavi annui in Iran. Il petrolio americano che Trump vuole sotto i 70 dollari corre con un  +2,59% a 65,66 dollari il barile.

Borse europee deboli in avvio di seduta. Il cambio euro/dollaro è a 1,1247, in calo dello 0,07%, e il cross sterlina/dollaro viaggia a 1,2984 (+0,06%). L'Asia continua la settimana in debolezza, con il Nikkei che alle ore 7:30 italiane sta per chiudere invariato, l'Hang Seng che si trova appena sotto la parità e Shanghai in rosso per lo 0,37%. Sul fronte Brexit, per il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, "nessuno sa come finirà. E questo sta creando grande incertezza. C'è ancora paura che ci sia una hard Brexit senza alcun accordo negoziato sul ritiro. Londra ha sei emsi per dipanare la matassa. L’agenda macro di oggi è povera di indicazioni. Nel pomeriggio è prevista infatti la pubblicazione delle vendite di case nuove negli Stati Uniti e la fiducia dei consumatori nell’Eurozona. 

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 23/04/2019

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.