Oggi gli investitori potrebbero muoversi comunque cauti in attesa della riunione straordinaria dell'Eurogruppo sulla Grecia. Oggi a Bruxelles i ministri delle Finanze della zona euro si riuniranno per discutere delle riforme approvate nel fine settimana dal governo ellenico in cambio degli aiuti. L'Fmi ha invitato però ad affrontare anche il preoccupante tema del debito di Atene. Il vice cancelliere della Germania, Sigmar Gabriel, ha dichiarato che e' necessario ridurre il debito della Grecia, parole che hanno messo in evidenza le discrepanze esistenti all'interno dell'Esecutivo tedesco circa le decisioni chiave che dovranno essere prese dai creditori di Atene. Gabriel ha precisato che i ministri delle Finanze dell'Eurozona devono trovare un modo per aiutare la Grecia a rompere questo "circolo vizioso". Intanto, in Grecia, il Parlamento ha approvato la riforma delle pensioni e quella fiscale (misure da 5,4 mld di euro), scatenando una serie di proteste e di scioperi in tutto il Paese. Attraverso questo pacchetto il Governo spera di poter fare una buona impressione ai creditori internazionali e di sbloccare cosi' i fondi previsti dal programma di salvataggio. Per il momento, tuttavia, i creditori piu' influenti, ovvero la Germania e il Fondo Monetario Internazionale, restano in una fase di stallo per quanto riguarda i termini del programma di bailout. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.