È la paura di una deflazione che ha spinto I mercati a prendere profitto ieri e a chiudere in territorio negativo mediamente dello 0,5 % con Madrid maglia nera con un meno 0,84 %. Notizie poco confortanti sono giunte dalla Germania dove l’inflazione scende, dal Portogallo dove si azzera e da Cipro che si aggiunge alla Grecia tra coloro cadute nel vortice della deflazione: “perché comprare oggi qualcosa che posso comprare domani spendendo meno?” è la domanda che anima gli abitanti di queste due nazioni. Al contrario, negli Stati Uniti l’economia cresce e si insinua tra gli operatori la possibilità che il tapering possa iniziare già a dicembre piuttosto che a marzo come prospettato qualche giorno fa. Domani, in tal senso, farà chiarezza l’intervento di Janet Yellen, presidente in pectore della Fed. EURUSD: lieve ritracciamento del trend marcatamente ribassista dei giorni scorsi. Siamo a 1,3430 e rompere con decisione la resistenza a 1,3450 potrebbe portare il cross a 1,3620. La mancata rottura darebbe nuova spinta ai ribassisti che punterebbero al target di 1,33 --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.