Europa

La situazione italiana è migliorata dal momento che si sono diffuse indiscrezioni secondo cui l'amministrazione di Roma è aperta all'idea di accettare un deficit di bilancio più piccolo del previsto. La coalizione anti-establishment prevede di gestire un disavanzo di bilancio compreso tra il 2% e il 2,1% nel 2019, contro un deficit del 2,4% che era stato precedentemente proposto. La notizia ha fatto pressione sul mercato dei titoli di stato italiani, e a sua volta ha aiutato l'azionario bancario italiano. Questo potrebbe essere uno stratagemma del governo italiano per tenere i riflettori lontano dal mercato dei titoli di stato mentre stanno cercano di far passare la legge di bilancio in parlamento.

In misura minoreanche le notizie del fine settimana per le quali i leader europei hanno approvato l'accordo per l'uscita del blocco del Regno Unito hanno anche migliorato il sentiment degli investitori. Gli operatori si stanno aggrappando alla possibilità che Theresa May ottenga abbastanza supporto per ottenere l'approvazione dell'accordo. La signora May avrà una strada in salita, ma alcuni parlamentari potrebbero votare a favore perché sono troppo spaventati dallo scenario di un no-deal.

Le azioni di Melrose sono in rosso dopo che la società ha ricevuto un'offerta inferiore al previsto per un'attività che sta vendendo. Il gruppo sperava di vendere GKN Power Metallurgy per circa 2 miliardi di pound, ma le offerte della scorsa settimana hanno valutato l'unità intorno ai 1,6 miliardi. Melrose, uno specialista di turnaround, ha acquisito GKN con l'intenzione di ristrutturare l'azienda, ma ora sembra che le cose non stiano andando secondo i piani.

Le azioni di Flybe stanno volando di nuovo alte mentre si parla di una guerra di offerte per la compagnia aerea in difficoltà. La scorsa settimana abbiamo sentito che Virgin è interessata all'acquisizione della compagnia aerea, ora ci sono notizie secondo cui anche il proprietario di British Airlines, International Airline Group, sia interessato.

Il rimbalzo del mercato petrolifero ha fatto fatto decollare il prezzo di titoli energetici come BP, Royal Dutch Shell, Tullow Oil e John Wood Group.

Le azioni di Lamprell sono in rialzo a seguito della notizia che l'azienda ha ottenuto un contratto con Aramco in Arabia Saudita. Lamprell fa parte di un consorzio che inserisce l'offerta e il contratto durerà fino a sei anni e gli investimenti potrebbero superare i 3 miliardi di dollari l'anno.

Stati Uniti

Il Dow Jones, lo S&P 500 e il NASDAQ 100 sono rimbalzati tutti oggi e il successo del Black Friday sta giocando un ruolo significativo nel rialzo odierno. Secondo Adobe Analytics, è stato un anno record per il Black Friday, e il gruppo ha anche previsto che oggi, Cyber Monday, stabilirà a sua volta un nuovo record. Amazon, Best Buy, Wal-Mart e Target sono tutti in rialzo oggi sulla base dell'ipotesi per la quale gli acquirenti vorranno approfittare degli sconti prima di Natale.

Le azioni della General Motors sono in rialzo dopo che la società ha annunciato un piano di ristrutturazione aggressivo. Il gruppo mira a tagliare il personale retribuito del Nord America del 15%. La compagnia continuerà ad assumere nuovo personale, cercherà solo competenze diverse.

Forex

Il dollar index si è raffreddato oggi poiché gli operatori temono che la Federal Reserve continui lungo il sentiero. I mercati stanno valutando un'alta probabilità di un rialzo dei tassi il prossimo mese, ma guardando al 2019, i trader ritengono che la Fed potrebbe assumere un atteggiamento meno aggressivo.

EUR/USD è stato aiutato dalle notizie sull'Italia secondo cui il governo di Roma sta valutando l'ipotesi di diminuire il proprio deficit di bilancio, e anche il dollaro statunitense è più debole. L'euro è stato colpito quando i rendimenti dei titoli italiani sono aumentati e ora avviene il contrario. Mario Drahgi, il capo della Banca centrale europea, ha affermato che il rallentamento economico potrebbe essere temporaneo e ha aggiunto che è ancora necessario uno stimolo significativo della politica monetaria.

GBP/USD è in rialzo per ora dato che i trader sono un po' più ottimisti sul fatto che Theresa May otterrà l'approvazione parlamentare per il suo accordo. È probabile che la sterlina recuperi dato che al momento l'iptesi di un "no-deal" è meno quotata. Se dovesse esserci segnali di rifiuto sempre più chari della proposta, ciò probabilmente danneggerebbe la sterlina, in quanto aprirebbe la possibilità lo scenario di un no-deal.

Materie Prime

L'oro ha ricevuto un impulso dalla debolezza del dollaro. Il metallo ha registrato una bassa volatilità negli ultimi mesi e lo spostamento di oggi dello 0,03% è tipico. Nelle ultime settimane l'oro ha perso direzionalità, ma finchè detiene oltre il livello di 1,200 dollari potrebbe ritestare l'area di $ 1,243.

Il petrolio ha rimbalzato per le ricoperture delle posizioni short e per gli acquisti di trader caccia di prezzi prezzi stracciati. Oggi potrebbe anche chiudere in rialzo, ma il contesto è ancora molto negativo. Le preoccupazioni sull'offerta persistono. Detto questo, si ipotizza che l'OPEC annuncerà tagli alla produzione durante la riunione di dicembre.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets piattaforma Next Generation. Performance nette al 26/11/2018

----------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.