Record per tutti e tre i principali indici di New York: il Dow Jones è avanzato dello 0,64% a quota 18.613,52, lo S&P 500 dello 0,47% a 2.185,79 e il Nasdaq dello 0,46% a 5.228,4. Wall Street ha però risentito dei prezzi del petrolio rimbalzati di oltre il 4% dopo i ribassi del giorno prima e dopo che l’Aie nel suo report mensile ha esposto la sua visione rialzista: a suo parere i cali dell’output di alcuni produttori insieme all’aumento della domanda registrato in altri Paesi starebbero a indicare che non ci sarà un eccesso di offerta nella seconda metà dell’anno. L'attenzione degli investitori si rivolgerà oggi al pil del secondo trimestre preliminare dell'Eurozona. Alle 1430 saranno invece pubblicati i dati macroeconomici americani tra cui le vendite al dettaglio di luglio (consenso +0,3% m/m) mentre alle 16h00 è atteso l'indice di agosto preliminare relativo alla fiducia dei consumatori. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.